BUON COMPLEANNO MITO: HB MANU GINOBILI

Emanuel  David Ginobili compie 42 anni: 
Per due anni Reggio Calabria ha ospitato, anzi ha adottato, un giovanotto di 20 anni originario della cittadina  argentina di Bahia Blanca scoperto da Coach Gaetano Gebbia.
Questo ragazzo dal naso aquilino aveva una piccola dote: sapeva giocare a basket come mai nessuno ha fatto in riva allo stretto.
E quanto ci ha messo la città ad innamorarsi di lui?  Meno di un attimo!

I tifosi neroarancio hanno subito intuito di avere fra le mani una specie di cometa di Halley che passa una volta ogni venti lustri.
E questo legame fra la città dello stretto e Manu Ginobili non si è ancora spezzato nonostante i successi prima a Bologna, poi agli Spurs, senza dimenticare le incredibili avventure con la nazionale Argentina in compagnia di tanti altri grandi ex Viola come Sconochini,Montecchia e Delfino.

No, non è un giocatore qualsiasi, ma un esempio da seguire per chi pratica qualsiasi tipo di sport.

A Buenos Aires è stata eretta una statua in suo onore: A Reggio, si pensa all’intitolazione in vita di una “Via”.

In attesa che l’asso argentino possa trovare il tempo per ritornare a Reggio Calabria per ritirare il “suo” San Giorgino d’Oro che ne ha fatto un vero e proprio cittadino della città, non possiamo far altro che goderci attimo dopo attimo i suoi canestri, come se fosse il primo giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons