CATANZARO SCONFITTA A FABRIANO

di Maria Taverniti – Sconfitta nelle marche per il team giallo-rosso

CATANZARO – Fattore campo ancora inviolato per i biancoblu guidati dalla leggenda Alessandro Fantozzi: in terra marchigiana la Ristopro Fabriano conquista la quarta vittoria stagionale, la terza in altrettante gare casalinghe, ai danni di una Mastria Vending Catanzaro sempre alla ricerca di continuità di prestazioni e risultati. Dopo l’exploit casalingo del turno precedente contro Ancona, Calabretta e compagni, rinforzatisi con l’arrivo di Franco Gaetano da Lamezia, hanno tentato di trovare conferme anche sul parquet del Pala Guerrieri. La grande voglia di riscatto dei calabresi non è stata però sufficiente contro la squadra locale ricca di talento, primo fra tutti l’ex Viola Reggio Calabria Emiliano Paparella, miglior realizzatore dei suoi con 18 punti frutto di un 3/3 da 2 pt e 4/6 da 3 pt. Il match è stato a senso unico per più di 30 minuti. Gli uomini di coach Fantozzi hanno guidato sempre i parziali lasciando alla Planet solo l’ultimo quarto portato a casa dai giallorossi con un 11-19. 6 punti di stacco finale (75-69) che altro non sono se non la fotografia della grande caparbietà dei ragazzi di coach Furfari che, al cospetto di una Janus in grande forma, sono stati costretti ad inseguire sin dalle battute iniziali. La Mastria, seppur sempre in affanno, è rimasta in partita fino al terzo periodo. Poi, un pesante passaggio a vuoto accusato fra terzo e quarto tempo, che ha fatto sprofondare gli ospiti fino al -17 (67-50) del 32’. Partita chiusa? Non per quella Planet guidata dal trio Gaetano- Markovic-Medizza che in 5’ referta un parziale di 2-16 portando ad una sola azione lo stacco dagli avversari (69-66). Con il fiato sul collo, Fabriano segna il mini break del 4-0 (73-66) che costringe coach Furfari a chiamare time-out. A 2’ dalla fine, Markovic (20) insacca la tripla del -4 (73-69) mentre Calabretta si oppone agli avversari con una grande stoppata ed una palla recuperata. Il canestro da fuori di Paparella smorza però l’epica rimonta giallorossa e chiude i giochi sul 75-69 mentre i biancoblu amministrano con oculatezza gli ultimi 60” del match.

Con la quarta vittoria in sei gare disputate, la Ristopro Fabriano vola in terza posizione alle spalle di San Severo e Bisceglie.

Ferma invece a quota 4 punti la Mastria Vending Catanzaro: posizione non invidiabile ma che, dopo la rinuncia di Lamezia Terme e i punti di penalizzazione di Campli, non fa troppo male.

Questi i risultati della 6^ giornata del campionato di serie B/C: Unibasket Amatori Pescara – Malloni Bk Porto S. Elpidio 76-66, Luciana Mosconi Ancona – Adriatica Industriale Basket Corato 82-77, Goldengas Pall. Senigallia – Di Pinto Panifici Bisceglie 62-68, Rossella Virtus Civitanova Marche – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 65-78, Globo Campli – Giulianova Basket 85 54-64, Frata Nardò – Europa Ovini Chieti 80-70.

 

RISTOPRO FABRIANO – MASTRIA VENDING CATANZARO 75-69

(16-12, 40-31, 64-50)

FABRIANO: Paparella 18, Gatti 14, Morgillo 9, Dri 11, Monacelli 2, Boffelli 2, Thiam 5, Francavilla ne, Cimarelli 14, Donati ne, Mencherini ne, Bordi ne. Coach: Fantozzi

CATANZARO: Markovic 20, Gaetano 9, Dell’Uomo, Calabretta 10, Mavric 9, Procopio 2, Gobbato 2, Medizza 17, Klacar ne, Commisso. Coach: Furfari

ARBITRI: Nicolò Bertuccioli di Pesaro e Simone Settepanella di Roseto degli Abruzzi (TE)

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Show Buttons
Hide Buttons