DAVIDE LAMMA RIPARTE DA TRAPANI

L’ex gloria nero arancio ritorna nei panni di Direttore Sportivo

La nota del Club 

La Pallacanestro Trapani comunica di aver raggiunto un accordo con Davide Lamma che assumerà il ruolo di Direttore Generale della società del presidentePietro Basciano.

Lamma coadiuverà Nicolò Basciano che per motivi familiari e personali dovrà allontanarsi dal suo incarico. Queste le prime parole del nuovo g.m dei granata:

“Ho vissuto la pallacanestro in diversi ruoli e ho sempre apprezzato le realtà come Trapani che sono ben strutturate e che intraprendono un cammino di costante crescita. Per questo motivo sono rimasto lusingato quando, dopo il primo colloquio con Pietro e Nicolò Basciano, mi è stato prospettato di portare un contributo per proseguire questo percorso. Assumere un ruolo importate in una società solida è sempre una responsabilità stimolante e per questo ringrazio chi mi ha dato l’opportunità di essere qui e di collaborare alla realizzazione di un vero progetto tecnico e societario. Metterò a disposizione di tutti il mio impegno e la mia esperienza sapendo che alla base di ogni successo c’è la condivisione e l’unità di intenti, avendo ben presente che al centro deve esserci il bene della squadra e del club”.

LA SCHEDA

Nato a Bologna il 23 aprile 1976 ha alle spalle una lunghissima ed importante carriera come giocatore che lo vede protagonista in Serie A e A2 e nel 2003 conquista la medaglia di bronzo agli europei in Svezia con la nazionale italiana. Prodotto del vivaio della Fortitudo Bologna, con essa esordisce in serie A il 23 gennaio 1994.

Dopo alcune stagioni di “rodaggio”, nel 2002 firma un biennale che lo lega allaViola Reggio Calabria dove riesce finalmente ad avere un buon minutaggio anche nella serie maggiore. I buoni risultati ottenuti in questi due anni a Reggio Calabria convincono, nel 2004, i campioni d’Italia del Montepaschi Siena a puntare su di lui. Con la società senese vince subito la SuperCoppa italiana e fa il suo esordio in Eurolega.

Nell’estate 2007 la svolta, il coronamento di un sogno. Davide, grande tifoso fortitudino viene ingaggiato dalla squadra bolognese con cui aveva esordito in serie A e viene insignito del titolo di capitano diventando in breve tempo un idolo della Fossa. Al termine della stagione, grazie anche al suo apporto, la squadra vince i due derby contro la Virtus e riesce a raggiungere l’ottavo posto utile per disputare i play-off (sconfitti dalla favorita Siena). Nel luglio 2008 rinnova per un altro anno con la Fortitudo, dove resterà anche l’anno successivo in A Dilettanti, ottenendo a fine stagione una vana promozione in LegaDue. L’anno seguente firma in B Dilettanti per la SG Fortitudo Pallacanestro Budrio. Nel febbraio 2012 viene tesserato dalla Pallacanestro Firenze e contribuisce a salvare i toscani dalla retrocessione in DNB. Il 27 marzo 2013 firma con la TezenisVerona, per poi passare alla Pallacanestro Mantovana in DNA Silver con la quale otterrà un’altra promozione.

Nella stagione 2014-2015 firma nuovamente per la Fortitudo Bologna. Dopo aver conquistato la promozione in A2, si ritira dalla pallacanestro giocata rimanendo comunque in società nelle vesti di direttore sportivo. A distanza di un anno, nella stagione 2015/16, visto l’infortunio occorso all’USA Jonte Flowers, si spoglia dalle vesti di direttore sportivo e scende in campo nelle serie di semifinale e finale playoff. Nella stagione 2016/17 ricopre ancora il ruolo di Direttore Sportivo a Bologna ma la voglia di mettersi di nuovo in gioco sul parquet, questa volta come allenatore, è tanta e, al termine del campionato, decide di affrontare la nuova avventura sulla panchina della Dinamica Generale Mantova.

Davide può vantare anche 26 presenze con la nazionale maggiore con cui esordisce a Chiavenna il 1º giugno 2002 contro la Lettonia (realizzando un punto). Ha vinto la medaglia di bronzo ai campionati Europei 2003 e la medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo nel 2005 in Spagna.

Show Buttons
Hide Buttons