E’ NATO IL SUPPORTER TRUST DELLA VIOLA: PUOI DIVENTARE PROPRIETARIO DEL CLUB

Venerdì mattina presso la struttura “Il Giardino d’Ausonia” è stato presentato il Supporter Trust della Viola.

Qualche anno fa in piena epoca muscoliana nacque il Cuore Viola. 

In piena bagarre per non morire è nato in Comitato Mito Viola.

Oggi, la gente di Reggio prova a strutturare un percorso inedito e virtuoso fondando il Trust dei tifosi.

Lo spirito dell’iniziativa prende le mosse dalla raccolta fondi del 1998 e dalla gesta di Massimo Rappoccio.

Alla presenza del Coach della Viola di oggi, Mecacci e del Capitano Fallucca la neonata associazione si è presentata alla città presso la struttura di Reggio nord.

L’addetto stampa Creazzo ha iniziato a presentare il Trust ringraziando l’azienda Evermind che ha creato il sito internet impreziosito dai contributi fotografici degli archivi di Fortunato Serranò, Fabiana Amodeo e Nino Romeo in arrivo dalle nostre pagine digitali.

Gabriele Calabrò, tifoso storico e mai domo del Club San Bruno ha ringraziato la Mood Project nelle persone di Menniti e Gotti che hanno condiviso sin da subito la volontà del Trust.

Le radici dell’idea del Trust nascono dai problemi dell’ultimo biennio – afferma Calabrò”

“C’erano troppe situazioni assurde- sottolinea il tifoso- abbiamo sofferto tanto ed abbiamo studiato l’idea dell’azionariato popolare.”

“Non è un azionariato popolare classico perché la Viola non è una società per azioni.”

“Siamo stati a Trento per studiare la nascita del Supporter Trust per garantire un futuro alla Viola. Entro fine giugno ci siederemo con l’attuale gestione della Viola per stupulare del patti para-sociali.

I soci della associazioni saranno garantiti: dopo di che andremo ad acquisire le quote societarie di una Srl che per sua natura garantisce i soci.

Questa è la garanzia che daremo ai nostri soci.

Il Trust ha un orizzonte lungo ed esisterà con questa gestione con la Mood o successivamente.

Ci siamo stati prima con Piazza Italia, ci siamo stati con lo Scatolone, ci siamo stati nell’ultima raccolta fondi e ci saremo successivamente”

L’addetto stampa Creazzo ha sottolineato:”I tifosi possono diventare proprietari vivendo la vita della società attraverso l’assemblea ed il consiglio del Trust.”

Chi è il Trust –  progetto è di rendere la Viola veramente della città: partecipare attivamente al processo decisionale ed essere una forza promotrice di trasparenza, legalità, identità cittadina e cultura sportiva.

Il Supporters Trust Viola è un’associazione no-profit che nasce per consentire ai tifosi della Viola di prendere parte attivamente alla gestione della propria squadra del cuore.

Una forma di azionariato popolare, certamente. Ma anche un motore del cambiamento e dell’impegno sociale nella nostra città.

Una postazione è già stata operativa in occasione della gara tra Viola e Iul.

Ecco gli incarichi dell’associazione:

Direttivo ed incarichi

Gabriele Calabrò, presidente
Angelo Campolo, vicepresidente
Emilia Mallamaci, rapporti con le istituzioni
Francesco Creazzo, addetto stampa
Vincenzo Giarmoleo, tesoriere
Maurizio Marino, rapporti con le istituzioni
Carlo Rombolà, area legale
William Lo Cicero, rapporti con la società

Insieme ai già citati, soci fondatori sono anche:

Cesare Petracca,

Paolo Iaria,

Francesco Morabito,

Tommaso Buffon,

Carmelo Laganà.

Per maggiori informazioni e poter aderire al gruppo con un importo minimo di 50 euro è necessario collegarsi al sito web: www.trustviola.it  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons