ENTUSIASMO PALLACANESTRO VIOLA: È IL MORETTI DAY

A Reggio Calabria è il “Moretti Day”. Un grande ritorno, quello del coach aretino, che stamattina è stato presentato dalla Pallacanestro Viola nel salone della Camera di Commercio.
A rivolgere per primo il saluto al tecnico ex Siena, Pistoia e Brindisi è stato il “padrone di casa”, il presidente dell’ente Camerale Antonino Tramontana, che ha parlato di «un grand eprogetto di rinascita che mette al centro la città».
Dopo i saluti istituzionali, a prendere la parola è stato proprio Paolo Moretti, che ha spiegato così i motivi della propria scelta: «Sono 18 anni che faccio l’allenatore – ha detto – e nel tempo ho compreso quali debbano essere gli equilibri nelle mie scelte professionali: innanzitutto è importante sapere dove si è davvero desiderati e voluti, poi ci sono altri fattori come l’entusiasmo e la voglia di fare pallacanestro. Qui ho trovato tutti questi elementi: è una pagina bianca, una realtà da costruire insieme. Mi entusiasma anche l’idea che la società sia in mano alla città, ai propri tifosi. Il fatto di avere come proprietà il Trust è un messaggio estremamente forte e nuovo per il nostro sistema». «Che pallacanestro vedremo? – ha proseguito il coach – È presto per parlarne: non conosco ancora i ragazzi, ma posso dire che andranno incontro a carichi di lavoro – fisici e psicologici – che li faranno crescere come atleti e professionisti». E gli obiettivi, per coach Moretti, sono chiari: «È chiaro che la C Silver non può star bene alla Viola: dobbiamo puntare alla promozione. Detto questo, per me la categoria non è importante. Ciò che conta è divertirsi, insegnare pallacanestro e confrontarsi con nuove sfide».
Entusiasta dell’arrivo di Moretti anche il presidente della Viola Carmelo Laganà: «Per noi, avere lui di nuovo a Reggio, era un sogno che oggi si è avverato. Da qui parte un percorso che, ne siamo certi, porterà la Viola a riaffermarsi come realtà solida e credibile nel panorama cestistico nazionale».
Un sogno che si avvera anche grazie al fatto che la Pallacanestro Viola è sostenuta dal Supporters Trust: il primo esperimento di azionariato popolare nel basket, nel Mezzogiorno d’Italia. Ne ha parlato brevemente il presidente del Trust Gabriele Calabrò, annunciando al contempo la riapertura della campagna tesseramenti.
Infine, la parola è passata al General manager della Viola Giuse Barrile. «Oltre ad essere un allenatore di altissimo livello – ha detto il dirigente – coach Moretti ha la voglia e l’entusiasmo di un ragazzo: ecco perché è la persona giusta per un progetto come il nostro, che punta a far tornare la Viola non soltanto alla città, ma nelle categorie che merita».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons