breaking news

EUROLEAGUE:IL PUNTO

13 novembre 2017 | di admin
EUROLEAGUE:IL PUNTO
Varie
0

di Gaetano Laganà – In due sole giornate cambia completamente la classifica, con le due russe al momento al comando da sole. Crollo in casa dell’Olimpia e del Bamberg, bella vittoria dell’Unicaja e primo sorriso per l’Efes.

 

 

I moscoviti del CSKA passeggiano su un arrendevole Valencia che nel secondo tempo si dimentica di scendere in campo. I padroni di casa archiviano la pratica con un netto +27 per il 94-67 finale.

 

I russi mandano a referto 11 giocatori su 12 con un super Nando De Colo da 23 punti (5/7 da 2 e 3/3 da 3) ed un solido Cory Higgins da 16. Sempre in Russia vince una grande partita il Khimki contro un ritrovato Baskonia. Gli spagnoli lottano su ogni pallone e rispondendo colpo su colpo alle sfuriate dei russi. L’ultimo periodo inizia con il +3 ospite. Ma è proprio nell’ultima frazione che viene fuori il maggior talento del Khimki con i soliti Shved (20), Anderson (18) ed Anthony Gill (20) che colpiscono a ripetizione e nel finale, grazie ai tiri liberi, regalano vittoria di misura e primato ai russi (91-90).

 

 

I derby sono sempre difficili da pronosticare, ma il risultato del derby greco sorprende e non poco. Il Panathinaikos passa 62-70 in casa dell’Olympiakos, giocando una partita quasi perfetta. Xavi Pascual imbavaglia benissimo l’attacco dei bianco rossi che tirano con il 40% da 2 e con un pessimo 26% dalla lunga. Per il Pana ottima serata di Gist, autore di 15 punti e 6 rimbalzi, e di KC Rivers, autore di 12 punti e 5 rimbalzi. Olympiakos alla seconda sconfitta consecutiva dopo le 4 vittorie iniziali. Stessa sorte dei greci tocca anche al Real Madrid, che dopo la sconfitta in casa contro il Khimki si ferma sul campo del Maccabi che sembra aver trovato un’ottima chimica di squadra. Gli israeliani vincono 90-83, non lasciandosi per niente intimidire dai due parzialoni del Real di inizio partita ed inizio secondo tempo. Deshaun Thomas prima (21), Mike Roll (16) ed Alex Tyus (14+7), non solo ricuciono il gap due volte, ma piazzano anche il break decisivo nell’ultimo parziale per una vittoria pesantissima che vale l’aggancio al secondo posto. Da sottolineare la solita, ennesima, partita pazzesca di Luka Doncic da 19, 6 rimbalzi e 6 assist con 30 di valutazione.

 

 

Inspiegabile quanto accaduto a Milano. L’AX dopo un primo periodo giocato in equilibrio, anche se con qualche difficoltà, scompare completamente dal campo, facendo diventare la trasferta dello Zalgiris una gita scolastica. I lituani strapazzano la squadra di Pianigiani 62-94, dominando di fatto dall’inizio alla fine. E sempre fuori casa arriva la prima vittoria in Europa per l’Efes, ultima squadra senza vittorie dopo 5 giornate. I turchi sfruttano al meglio la serata di grazia di Stimac (22+8), Ledo (21+5) e Mccollum (21) e riescono a passare sul campo del Barcelona che proprio non ne vuole sapere di trovare continuità. 85-89 alla sirena finale.

 

Nelle altre due partite il Fenerbahce strapazza il Brose a domicilio, realizzando una grande prova di forza. 57-80 per i turchi e tedeschi che fermano a 3 la striscia di vittorie consecutive. Vince in casa, invece, Malaga che si impone 79-65 sulla Stella Rossa, in una partita controllata dall’inizio alla fine dagli spagnoli.

 

 

MVP di giornata: Vladimir Stimac (Anadolu Efes Istanbul) – 252 punti (9/10 da 2), 8 rimbalzi, 2 recuperi e 29 di valutazione

 

 

CLASSIFICA: KHIMKI e CSKA 10; REAL MADRID, FENERBAHCE, MACCABI e OLYMPIACOS 8; VALENCIA, ZALGIRIS, PANATHINAIKOS, MALAGA, e BAMBERG 6; BARCA e STELLA ROSSA 4; MILANO, EFES e BASKONIA 2.

Bookmark and Share

Comments are closed.

Show Buttons
Hide Buttons