EUROLEGA, MILANO AL COMANDO

di Gaetano Laganà – L’AX ferma la corsa del Barcellona. Tornano al successo CSKA e Real. Passo falso per Khimki ed Efes. Primo sorriso per il Valencia.

È tutto vero! La squadra di Ettore Messina dopo 6 giornate si prende la vetta d’Europa. L’Olimpia, nel match clou di giornata, affonda a suon di triple l’imbattuta Barcellona e adesso guida la classifica proprio con i catalani ed il CSKA. 

La partita è da tramandare ai posteri. Mirotic (13) e Davies (15) fanno subito la voce grossa e con una difesa asfissiante gli spagnoli sono già al comando nettamente. Messina cambia subito le carte e con un paio di triple di Nedovic ed i canestri di Micov (16) e Rodriguez (17) prova a limitare i danni. La squadra spagnola però non concede nulla e all’intervallo il punteggio dice 30-37.

Nella ripresa Milano prova a scuotersi, guidata dal “chacho”, ma ad ogni tentativo di rimonta arriva l’immediata risposta della squadra di Pesic che in difesa è semplicemente enciclopedica. L’ultimo periodo inizia con Milano sotto di 6. L’AX continua a martellare dalla lunga (14/28 alla fine) e con la tripla di Scola (14) mette addirittura la testa avanti. Il Barça è lì e la partita diventa punto a punto fino al crack dell’Olimpia. Messina pesca dalla panchina il jolly che non ti aspetti: Amedeo Della Valle, poco utilizzato fino a quel momento, entra e piazza 8 punti devastanti per il morale ospite. Il forum è una bolgia e Rodriguez mette KO la prima della classe. Termina 83-70 davanti ad un entusiasta Giorgio Armani. Menzione speciale per Arturas Gudaitis che in difesa su Mirotic è stato a dir poco monumentale!

LE ALTRE PARTITE

Torna al successo il CSKA che passa 70-87 sul campo dello Zenit. Sconfitta esterna per il Khimki che cade 90-78 in casa della Stella Rossa. Stessa sorte per l’Efes che viene schiantato 86-70 dal Pana. Non si ferma il Maccabi invece che passeggia sull’Olympiakos ad Atene (65-90). Torna alla vittoria il Real che tra le mura amiche vince 85-71 contro l’Alba Berlino. Sempre in casa stravince il Baskonia che demolisce il Bayern 93-60. Primo successo per il Valencia che blocca l’Asvel 81-72 davanti al proprio pubblico e adesso condivide l’ultima posizione in classifica con il Fenerbahce. Proprio i turchi perdono ancora in casa, stavolta contro lo Zalgiris (76-79). A nulla servono i 29 di De Colo. Clamoroso il parziale degli ultimi minuti con uno 0-10 molto preoccupante per Datome e compagni.

MVP di giornata: Tornile Shengelia è l’MVP con 19 punti (4/8 da 2, 2/2 da 3 e 5/5 ai liberi), 3 rimbalzi, 2 assist, 7 falli subiti e 28 di valutazione.

Show Buttons
Hide Buttons