IL DOLORE E LA FORZA DI VANESSA BRYANT

A due settimane dal tragico incidente in cui ha perso il marito e una figlia, la moglie di Kobe racconta a mezzo Instagram le difficoltà di superare un simile «incubo»: 

«Non riesco ad elaborare insieme entrambi i lutti. Sto impazzendo, ma devo essere forte per le mie altre tre bambine»

Il dolore e la forza di Vanessa Bryant. 

A due settimane dal tragico incidente in cui ha perso sia il marito Kobeche la figlia Gianna, la donna si sfoga su Instagram e racconta le difficoltà di superare questo drammatico momento: «Sono sempre stata riluttante ad esprimere a parole le mie sensazioni», esordisce nel post. «Il mio cervello rifiuta di accettare che sia Kobe che Gigi se ne siano andati».

«Non riesco ad elaborare contemporaneamente entrambi i lutti», aggiunge a margine di un tenero video. «È come se stessi cercando di elaborare la scomparsa di Kobe, ma il mio corpo non accetta l’idea che Gigi non tornerà più da me. È sbagliato. Perché devo svegliarmi un altro giorno senza che la mia bambina abbia questa possibilità? Questo mi fa impazzire, lei aveva davvero tanta voglia di vivere».

Seppur lo schianto di Calabasas del 26 gennaio abbia lasciato una ferita nel cuore che mai si rimarginerà del tutto, Vanessa guarda avanti per il bene delle della sua famiglia: «Ho capito che devo essere forte per le mie altre tre bambine», scrive nella seconda parte del messaggio. «Sono arrabbiata per non avere più al mio fianco Gigi e Kobe, ma sono grata per essere qui con Natalia, Bianka e Capri».

«Credo che siano sensazioni normali, che fanno parte del processo di lutto», conclude Vanessa, rivolgendosi poi direttamente ai sui follower. «Volevo solo condividerle nel caso ci sia qualcun altro là fuori che abbia vissuto una simile perdita. Dio, vorrei che fossero qui e questo incubo finisse. Pregando per tutte le vittime di questa orribile tragedia. Per favore, continuate a pregare per tutti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons