IL MERCATO NERO-ARANCIO:PARLA IL GM BARRILE

Di Giovanni Mafrici – Dopo il colpo Yande Fall, il General Manager della Pallacanestro Viola fa il punto.

E’ il colpo che tutti i tifosi speravano.Il sogno si è avverato?

Assolutamente. Yande Fall è in città.

Credo che sia dal punto di vista tecnico un colpo che ci permetterà di fare un salto di qualità importante.

Quando giochi per grandi obiettivi i grandi salti è difficile farli ma quello che conta sono i salti, anche piccoli ma significativi per creare differenza con le altre squadre.

Il Presidente Carmelo Laganà ha dimostrato tutta la sua emozione raccontando di quando portò Fall all’Aeroporto nella passata stagione collegato alla gioia di raccoglierlo adesso.Cosa ne pensa?

Posso testimoniare tutto ciò.

E’ stata una trattativa fatta con il cuore.

Fall ha dimostrato tanto amore per la nostra città alla pari dell’amore dei nostri dirigenti.

Qualche settimana fa parlavamo del basket mercato a caccia del Mister X e della pedina pronta a far decollare le quotazioni della Pallacanestro Viola. Obiettivo preso in pieno?

Secondo me si.

Ne parlavamo in tempi non sospetti quando Giulianova non pensava di volersi liberare dell’atleta.

Siamo arrivati al momento giusto.

Lo abbiamo contattato ed il suo amore è stato palese.

Yande parla già di grandi obiettivi e di stagioni future. Ci auguriamo sarà così.

Ouedrogo è già partito?

Partirà a breve da Catania, Giovedì per Lione in Franca, la sua città.

Ci dispiace.E’ un bravo ragazzo, aveva un contratto a termine.

Può competere in questa categoria ma a noi serviva un vero e proprio colpo per questa categoria.Non è al livello di Fall.

Il mercato è chiuso in entrata e in uscita o no?

Per noi è chiuso ma mancano ancora venti giorni. Vedremo cosa accadrà.
Ricordiamoci,però, che le partite si vincono e si perdono sui campi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons