breaking news

IMPRESA GIALLO-ROSSA A SALERNO

3 dicembre 2017 | di admin
IMPRESA GIALLO-ROSSA A SALERNO
Serie B
0
di Maria Taverniti - Impresa in casa della Virtus Arechi Salerno. I giallo-rossi si sbloccano in trasferta. CATANZARO – Immaginate il Benevento Calcio, ultimo nella classifica di serie A a zero punti dopo 14 giornate, conquistare il suo primo punto al 95’ contro l’ A.C. Milan grazie al gol del portiere Alberto Brignoli. Fatto. Ed ora, cambiamo sport, immaginate una Mastria Vending Catanzaro che proprio lanciatissima non lo è stata nelle prime 9 giornate del campionato di basket di serie B in cui ha racimolato solamente 3 vittorie, 6 punti, e tutte sul parquet casalingo del Pala Pulerà. Poi, dopo una folle sconfitta in quel di Scauri, immaginate questa stessa squadra infilare una doppia vittoria dapprima contro l’ex prima della classe, la Luiss Roma, e qualche ora fa corsara sul campo di una delle formazioni più in forma e meglio guidate del girone D, la Virtus Arechi Salerno. Fatto.   Ecco perché chi ama lo sport non smetterà mai di emozionarsi e credere che i sogni possano avverarsi.   Ore 18:00: la palla a due fra la Virtus Arechi Salerno di coach Antonio Paternoster e la Mastria Vending Catanzaro di coach Fabrizio Tunno apre la contesa di un match il cui pronostico, ad onor del vero, pende decisamente a favore dei lanciatissimi padroni di casa, pronti a difendere la seconda piazza nel ranking dagli attacchi delle dirette avversarie Valmontone e Palestrina. Dall’altra parte la formazione calabrese pronta a gridare all’universo mondo che no, l’avvio di questo campionato proprio non le si addice, che quella posizione in classifica le va stretta e che la vittoria di sette giorni prima contro gli universitari capitolini altro non è stata se non il primo step di un nuovo corso.   In quel di Matierno, i giallorossi impiegheranno 15 minuti di studio e tattica prima di far capire al Pala Silvestri che il ruolo di sparring partner proprio non fa per loro. E d’altro canto, ai blaugrana di coach Paternoster sembra mancare quello smalto che ne ha contraddistinto le ultime, vincenti, sei prestazioni. I campani mettono in cassaforte la prima frazione di gioco (18-14) colpendo a ripetizione dalla distanza ma i ben oliati meccanismi dei padroni di casa iniziano ben presto a scricchiolare. Catanzaro si limita, in questa prima fase, a gestire in maniera intelligente le iniziative della Virtus, rimanendo in facile scia degli avversari e pronta ad approfittare di ogni qualsivoglia passo falso. Che arriva ben presto. Il secondo tempo si trasforma in un’unica, pessima fase abulica degli uomini di coach Paternoster capaci di realizzare solamente 5 punti, tra cui un solo canestro dal campo a firma proprio dell’ex Viola RC Levan Babilodze (20-16). Ecco allora che la Planet dapprima impatta sul 20-20 al 14’ grazie ad un canestro di Pichi che poi dà il là alla cavalcata ospite infilando la tripla del vantaggio giallorosso (20-23). All’intervallo lungo, il vantaggio degli jonici tocca le 5 lunghezze (23-28). I padroni di casa sprofondano fino al -14 di metà terzo periodo (25-39 con canestro di Morici). A Calabretta e compagni non rimane quindi che gestire in maniera più che oculata un vantaggio mai messo in discussione fino a fine gara con qualche calo di tensione che però non inficia il risultato finale che arride, per la prima volta in trasferta in questa stagione, alla Planet Basket Catanzaro. 56-65 recita il tabellone palindromo e seconda, pesante, consecutiva vittoria per il quintetto di coach Tunno che ora, complice un doppio turno più agevole, può finalmente sorridere. Tanti i palloni giocati dai giallorossi: a fare la differenza la maggiore precisione nel tiro da 2 punti nel quale la Planet si è espressa decisamente meglio dei padroni di casa (52% contro 38%). Quattro i giocatori in doppia cifra per coach Tunno: Morici (19), Pichi (14), Di Dio (11) e Botteghi (10). La Virtus Arechi Salerno invece rimedia la terza sconfitta stagionale, la seconda al Pala Silvestri, e complice le vittorie di Valmontone e Palestrina, scivola in quarta posizione. Tre gli uomini blaugrana in doppia cifra: M. Cucco (13), Leggio (13) e Babilodze (10). Servirà ora tanto impegno alla formazione guidata da coach Paternoster che dovrà affrontare un impegnativo finale di girone di andata: tanti gli scontri diretti che potrebbero stravolgere le posizioni a ridosso della testa della classifica.   Questi tutti i risultati dell’11^ giornata del campionato di serie B/girone D: Fotodinamico Cagliari – Basket Barcellona 66-74, BPC Virtus Cassino – Irritec Capo D’Orlando 110-83, Luiss Roma – Citysightseeing Palestrina 78-85, Treofan Battipaglia – Playa Hotel Patti 64-67, Virtus Valmontone – Il Globo Isernia Basket 96-90, Al Discount Dynamic Venafro – Tiber Basket Roma 81-84, Basket Scauri – Stella Azzurra Roma 54-65.   VIRTUS ARECHI SALERNO – MASTRIA VENDING CATANZARO 56-65 (18-14, 23-28, 38-48) SALERNO: Leggio 13, Di Prampero 4, Petrazzuoli 8, M. Cucco 13, Paci 8, Bartolozzi, Datuowei ne, Mennella, Babilodze 10, A. Cucco ne, Beatrice. Coach: Paternoster CATANZARO: Pichi 14, Di Dio 11, Morici 19, Botteghi 10, Battaglia 6, Calabretta 5, Dell’Uomo, Markovic ne, Procopio, Biordi. Coach: Tunno ARBITRI: Andrea Bernassola di Palestrina (RM) e Vladislav Doronin di Perugia   Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com
Bookmark and Share

Comments are closed.

Show Buttons
Hide Buttons