“LA BOMBA” FA SESSANTA

Ieri è stato il compleanno di un assoluto protagonista della passata stagione in nero-arancio, il bravo Vittorio Nobile da Udine,

Oggi, però, celebriamo il sessantesimo di un atleta uscito dal vivaio dell’APU Udine, con la quale ha vinto lo scudetto juniores nel 1976, ha giocato con la prima squadra della propria città fino al 1982, sempre in serie A2.

Ve lo ricordate? Il Botteghelle cantava in coro “Tira la bomba” e la risultante era quasi sempre un “solo cotone”.

Buon compleanno al grande Giampiero Savio.

Ha all’attivo tre stagioni a Fabriano, tre a Torino, tre a Reggio Calabria, quattro a Verona, con cui ha vinto la Coppa Italia 1991 e la Coppa Korać 1998, una alla Virtus Bologna con la quale ha vinto lo scudetto nel 1993-94, una a Siena e una a Biella, dove ha concluso la carriera nel 1999.

In diciassette stagioni nella serie A italiana, ha totalizzato 517 presenze, chiudendo con 5300 punti, alla media di 10,6 per gara. Assieme a Giacomo Galanda e Nino Cescutti è considerato il più forte cestista udinese di tutti i tempi.

Il suo record di punti in serie A è 32, con la maglia della Viola Reggio Calabria, il 18 dicembre 1988, segnati a Brescia: 3/4 da due punti, 5/7 da tre punti e 11/12 ai tiri liberi, con 8 falli subiti.

Ecco la sua intervista di qualche anno fa su Touring Basket

Show Buttons
Hide Buttons