LA MONCADA AGRIGENTO AI RAGGI X

Palla a due alle ore 18 al PalaMoncada per la Viola:scopriamo il team dove gioca l’ex Tommaso Guariglia.

La grande sfida di Franco Ciani al momento è vinta anche in caso di mancata qualificazione al PlayOff anche perché i siciliani hanno dimostrato di saper resistere alla grande rivoluzione d’estate ed a più di un problema stagionale.

Alessandro Piazza, Albano Chiarastella, Quirino De Laurentis non ci sono più, i fantasmi del passato neanche.

I fotogrammi delle performances di Vincenzo Di Viccaro, Duilio Birindelli,Mossi e Giovanatto, sono ricordi lontani così come gli storici duelli tra Pennisi e Cappanni.

Agrigento, meravigliosa rivelazione del sud degli ultimi anni ha cambiato pelle ma non ha mutato la voglia di lottare.

Tanto passa dall’’americano che ha sfiorato la A1 Pendarvis Williams, meglio conosciuto come Penny, soprannome che ricorderebbe il grande numero uno degli Orlando Magic Hardaway o addirittura come “il marziano”.

Terza stagione in Italia per l’ex Virtus Bologna che nella stagione in terra siciliana viaggiò a più di quindici punti di media.

Il pacchetto americani è completato da prodotto di St Francis Terriers, Jalen Cannon rimbalzista ed elemento insostituibile nello starting five agrigentino incisivo e con picchi da assoluto top player negli ultimi mesi.

L’ex? Tommaso Guariglia dopo una positiva esperienza in nero-arancio sta trovando spazio minuti e conferme sotto i tabelloni culminati con la lieta qualificazione in nazionale maggiore dei mesi scorsi: il buon Tommaso, che nella passata stagione giocava per far salvare la Viola ha trovato giornate straordinarie stupendo tra schiacciate e performances al tiro.

Attenti a loro: hanno grande voglia di far bene e lo stanno dimostrando.

Accanto al reduce dai meravigliosi successi, l’esperto esterno tiratore Evangelisti ci sono Ambrosini, classe 1997 in arrivo dal Basket Jesolo ed un giocatore che ha scritto la storia degli ultimi anni di Serie B, il classe 1993 Simone Pepe condottiero dell’Amatori Pescara negli ultimi anni.

In regia c’è il confermassimo giovane Ruben Zugno unito a tanti altri giovani da lanciare e scoprire come Isacco Lovisotto membro delle nazionali giovanili arrivato da Trento che potrebbe rappresentare una grandissima scommessa per il futuro.

Show Buttons
Hide Buttons