LA RICETTA DI COACH POLIMENI PER IL BASKET? LA PASSIONE PER IL GIOCO

Ha veleggiato nelle zone altissime della C Silver negli ultimi anni. Ha vinto la D con una stagione da record al Val Gallico. Oggi è immerso al cento per cento nel progetto giovanile Aleandre.

 

Già immaginiamo Coach Polimeni in pieno clima quarantena nei panni di allenatore  pronto a far crescere a suon di fondamentali il piccolo di casa. Sbaglio?

 

Hai indovinato, ogni giorno con mio figlio Matteo (quasi 5 anni) facciamo 1c1 in un canestro che ha in camera con tanto di divise Nba indossate per simulare una vera partita.

 

Sei ripartito, “schivando” offerte importanti e blasonate da un progetto giovanile che, ha delle radici ed una storia importante e ben precisa e dei valori forti ed indelebili. Come ti stai trovando in casa Aleandre e cosa bolle in pentola per il futuro?

 

Avevo necessità di ritrovare stimoli, l’ultima avventura senior non è andata bene ma questo però lo so che fa parte dei giochi.

L’Aleandre mi da la possibilità di lavorare su un gruppo nutrito e ben affiatato, tutti bravi ragazzi, tutte persone splendide e partecipative (cosa per nulla scontata di questi tempi) .

Sapete bene che ho scelto questa esperienza e non altre che mi sono state proposte proprio perché con Andrea Pellicanò abbiamo la necessità comune di creare un metodo e una continuità per tentare di migliorare i ragazzi in primis e noi dello staff a seguire.

 

E’ difficile parlare di un accadimento così triste specialmente in un periodo così preoccupante per tutti noi. Sei praticamente coetaneo di uno dei giocatori più forti del mondo di questo sport. Ci puoi raccontare cosa ha voluto dire per te Kobe Bryant?

 

Il periodo storico legato a questo virus ci resterà per sempre dentro e spero possa fare da esperienza per tutti. Spero vivamente che da “oggi” si pensi più alla sanità e alle emergenze di questo tipo, provando ad essere più pronti di fronte a simili situazioni.

Kobe per me è amore e odio, io che ho nel cuore solo MJ non vedevo di buon occhio un ragazzino che a tutti i costi voleva essere il migliore, ma questa stessa cosa è invece quello che poi mi ha fatto ricredere. Kobe è stato un esempio per tutti, un giocatore fantastico e la sua uscita di scena troppo prematura, d’altronde ci aveva abituato a bruciare le tappe sin da piccolo e troppo presto è andato via. Ci ha spezzato il cuore e nessuno di noi appassionati penso si potrà scordare cosa stava facendo quando abbiamo appreso la triste notizia.

 

Campionato di Serie C Calabria in stand-by.Che idea ti eri fatto fino al momento di questo torneo?

 

La C Calabria è un campionato che non ho seguito con grande attenzione, ho visto che la Pallacanestro Viola ha allestito un roster pazzesco con uno staff di altissimo livello. Mi auguro che questo campionato, come tutti gli altri possa terminare

 

Cosa prevede il futuro nel basket di Coach Polimeni? Un ritorno al basket senior?

 

Il mio futuro prevede sicuramente la pallacanestro al suo interno, ad oggi mi manca da morire, adoro stare nel campo dare suggerimenti, spronare i ragazzi, vivere con loro tutto quello che vuol dire far parte di una squadra.

 

Il tuo quintetto di basket calabrese di sempre. Un play, una guardia, un ala piccola,un’ala grande ed un centro. Chi mandiamo in campo?

 

 

Un quintetto è davvero poco quindi se mi permettete vorrei creare due starting five da 10 nomi e quindi 2 squadre.

In una mettiamo Alfonso Ielasi- Giovanni Speranza – Nino Ripepi – Vittorio Soldatesca – Andrea Chinní e nell’altra Roberto Zumbo – Emanuele Messina – Angelo Labate – Giulio Eroe – Peppe Luvarà

 

 

Dopo il Coronavirus c’è il rischio concreto di ritrovarsi davanti un basket calabrese, ed italiano ovviamente, ancora più malconcio ed indebolito. Una ricetta per rialzarsi?

 

Inevitabile che il virus indebolisca tutto anche la pallacanestro, ripartirà tutto e ogni cosa avrà più o meno difficoltà a rialzarsi. La ricetta non la conosco ma posso darti un ingrediente : la passione per il gioco.

 

 

Un abbraccio a tutti e mi raccomando : restiamo a casa 🏀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons