QUANDO IL TROFEO DELLE REGIONI SI CHIAMAVA DECIO SCURI

Tanti e tanti anni fa sulle pagine di Superbasket, magazine del basket tricolore, andavano in scena le fotografie di tutte le rappresentative d’Italia.

Non si chiamava ancora Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini” ma “Decio Scuri”.

La Calabria, come avvenne per il ventennio successivo, viaggiava in coppia con la Basilicata ed erano tanti i talenti da seguire.

Dal Violino Fabio Vignone, da Antonio Rugolo del Cap, passando per il centro Cicciù visto successivamente all’Azzurrina per Raimondo Paparatti, three pointer da Rosarno ad uno degli atleti più forti ed impattanti di sempre del basket a Catanzaro come Ascanio Mastria.

Il Coach ? Era una leggenda della primordiale Viola del Giudice, Nicola Saccà, super vincitore del campionati di B e C successivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons