RIPEPI IN RAMPA DI LANCIO: IL GIOVANE DA CASA LUMAKA GUARDA AL FUTURO

Dal Calcio al Basket verso una crescita importante.Parla il giovane pivot di casa Lumaka..

Come si avvicina al basket Andrea Ripepi?

Cominciai a muovere i miei primi passi nel mondo dello sport su un campo da calcio, poi all’età di circa 10 anni vedendo una partita dei mondiali di basket della nazionale maggiore mi sono appassionato e così grazie ad un gruppo di amici mi avvicinai al mondo LU.MA.KA e da lì è iniziato tutto.

 

Passi da gigante e tanto lavoro. Sei soddisfatto del lavoro svolto in questi anni?

Assolutamente sì. Soprattutto negli ultimi 3 anni, grazie a coach Gaetano Gebbia e Milo Geri sono migliorato sotto vari aspetti sia fisici che tecnici.

Ho affrontato, nei campionati senior, gente esperta e più grande di me che mi ha fatto crescere.

 

Capitolo C Silver. Pallacanestro Viola,Mastria Academy,Lumaka e Bim Bum. Che PlayOff avremmo vissuto a tuo avviso?

A mio avviso avremmo assistito ad un playoff emozionante poiché tutte le 4 squadre erano attrezzate e competitive. La favorita alla vittoria finale era la Pallacanestro Viola, noi avremmo affrontato la Mastria Catanzaro, ma nonostante ciò eravamo pronti a dar filo da torcere a chiunque.

Quali sono le tue ambizioni legate alla pallacanestro.

 

Durante questo periodo di stop ho cercato di allenarmi per mantere la forma. Sicuramente ognuno ambisce sempre al massimo, ed io cercherò di dare sempre il 100%.

 

In tanti sapranno che, grazie al lavoro sinergico tra Lumaka e Dierre ti apprestavi a disputare il PlayOff anche in Serie D. Come ti stati trovando all’interno del team diretto da Daniele Saccà ed a tuo avviso, l’obiettivo promozione grazie all’inserimento di Federico Romeo ed il tuo poteva esser realizzato?

 

L’esperienza alla Dierre è stata molto breve a causa del COVID-19, ma in quelle settimane vissute all’interno del team mi sono trovato benissimo e stavamo facendo un grande lavoro. Anche qui la lotta per la promozione era competitiva quindi non mi sento di dare un pronostico, ma sicuramente grazie anche all’innesto mio e a quello di Federico risultavamo la squadra favorita per la vittoria del campionato.

 

Giovani e Basket. Chi sono a tuo avviso i giocatori più talentuosi nel basket regionale di Calabria?

 

Sicuramente due giocatori talentuosi con cui ho avuto la fortuna di giocare sono Gianni Rugolo e Luca Laganà, durante gli allenamenti mi hanno aiutato molto e anche grazie a loro ho aumentato le mie abilità cestistiche. Quest’anno all’inizio ho avuto anche l’onore di giocare con Marco Laganà, un giocatore fuori categoria che mi ha aiutato a crescere molto individualmente.

Ovviamente, vorrei fare un ringraziamento particolare alla mia società, la Lumaka, che mi ha fatto crescere sin da bambino…. Non finirò mai di ringraziarli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons