breaking news

ROSETO INGAGGIA INFANTE

13 luglio 2017 | di admin
ROSETO INGAGGIA INFANTE
Serie A2
0
Nuovo compagno di squadra per Marulli e Lupusor La nota del Club Il Roseto Sharks è lieto di comunicare di aver trovato l’accordo per la prossima stagione con Francesco Infante, da oggi, un nuovo giocatore dei biancazzurri. Ala-Pivot classe 1992 di 203 cm, nativo di Foggia, muove i primi passi nel settore giovanile di Corato, per poi andare nella stagione 2012/13 a Bologna in B; la grande occasione gli si presenta l’anno successivo con la maglia del Liomatic Group Bari, in A2 Silver ( giocando anche contro Roseto) producendo in media oltre 11 punti e 5 rimbalzi in 26 minuti di utilizzo. La stagione seguente viene chiamato da Piacenza, con cui rimane due anni consecutivi ( prima in A2 e poi in B, segnando 12 punti di media), mentre nell’ultimo anno Francesco ha militato nel campionato di A2, dividendosi tra Forlì e Recanati. Per il lungo pugliese pronta la canotta numero 32.   Il presidente Cimorosi sull’ultimo arrivato in casa Sharks: “Infante era proprio il giocatore che ci serviva, grintoso, con voglia di mettersi in luce e con alle spalle già campionati in questa categoria, e sono sicuro che si farà voler bene da tutto l’ambiente rosetano”.
  “Sono molto onorato e orgoglioso di entrare a far parte del mondo biancazzurro e di questa società storica; tutte le volte che ho giocato contro qui al PalaMaggetti ho potuto apprezzare il grande calore e la grande passione che questa gente ha nei confronti della squadra, oltre alla grande organizzazione societaria, – continua Infante – vengo a Roseto per rilanciarmi dopo una stagione non brillante e sono pronto a lavorare duro ogni giorno con coach e compagni per raggiungere l’obiettivo salvezza.” Soddisfatto dell’arrivo di Francesco Infante coach Di Paolantonio: “aggiungiamo un altro tassello al nostro roster inserendo un giocatore di grande sostanza e quantità, è un ragazzo che arriva a Roseto con grande voglia di rivalsa e grande carica agonistica, e come sempre questi sono due elementi che spesso fanno la differenza. Completerà la rotazione dei nostri lunghi uscendo dalla panchina, permettendoci di potersi incastrare bene sia con Lupusor e sia con l’americano che a questo punto potremo andare a scegliere.”
Bookmark and Share

Comments are closed.

Show Buttons
Hide Buttons