breaking news

VI PRESENTIAMO IL BASKETBALL LAMEZIA

4 settembre 2018 | di admin
VI PRESENTIAMO IL BASKETBALL LAMEZIA
Serie B
0

Tra mille peripezie, aspettando il ritorno allo Sparti, ecco come si presentano i calabresi alla nuova avventura nella prima Serie B della loro storia.

Continuano i nostri speciali – Guida al campionato – Dopo avervi presentato la Planet Catanzaro (vai alla news), ci trasferiamo di pochi chilometri argomentando della matricola assoluta del campionato di B: Il Basketball Lamezia.

E’ già iniziata la stagione del Basketball Lamezia, o forse non è mai finita.

E’ un periodo thrilling fatto di gioie incredibili e problematiche insormontabili in casa dei lametini che, a testa bassa e con immensa voglia, superando qualsiasi tipo di problematica sono riusciti a presentarsi ai nastri di partenza del campionato nazionale di Serie B, il primo della loro storia.

C’è chi li dava non in grado di vincere il PlayOff per la promozione in B – Il girone calabro era troppo scarso.

In due anni, i giallo-blu hanno sfiorato l’ambito premio nella fata Fabriano (avversaria della stagione che si va ad aprire) superandosi in chiave esponenziale nella annata agonista appena trascorsa.

I problemi all’impiantistica ed il clamoroso caso del PalaSpartì (ancora non risolto) ha indebolito l’aspetto organizzativo e le casse del club(tanti sponsor persi a causa di un problema non ancora risolto e cocente) che sta combattendo giornalmente per tenere in vita il sodalizio, onorare tutti gli impegni ed andare avanti, seppur tra mille ostacoli.Anche l’iscrizione stessa è stata messa in discussione fino ad una corsa contro il tempo positiva che ha rasserenato l’ambiente.

Coltivano settore giovanile, fanno crescere una piazza che non vede partite in casa cadenzate da un anno e più e che fa parte del nucleo di iper vincenti compagini lametine tanto vincenti quanto costrette a decisioni pesanti (Volley, Futsal insieme al Basket).

Dopo vent’anni di inseguimenti vari, tra Virtus Gabriele  Rettura, fusione con la Fortitudo e nascita della Basketball, i giallo-blu rispondono presenti al campionato di B con un team rinnovato praticamente per sette decimi all’interno di un girone difficile e competitivo e geograficamente scorretto.

Gli unici dati positivi saranno i derby con la Planet Catanzaro e la sfida alla Janus Fabriano, avversaria fatale negli spareggi di due anni fa, oggi allenata da Alessandro Fantozzi, mostro sacro del basket italiano ex tecnico e giocatore della Viola.

Obiettivo permanenza nella categoria all’interno di un girone tosto.

Esordio contro la formazione che potrebbe vincere il girone, il San Severo: in campo  il 7 ottobre 2018 si spera al PalaSparti di Lamezia Terme.

La prima trasferta dell’anno, invece, si giocherà a Porto Sant’Elpidio il 14 ottobre.

Dalla Puglia, oltre al San Severo, giocheranno la favoritissima Bisceglie, Nardò e Corato.

Dalle Marche, oltre alla già citata Porto Sant’Elpidio, spazio per Senigallia, Civitanova Marche, Fabriano,Ancona.

Dall’Abruzzo, poker composto da Teramo,Chieti,Campli,Pescara e Giulianova.

La compagine dei Presidenti Pisani e Serrao ha confermato dopo la straordinaria cavalcata dalla C Silver il Coach Damiano Ragusa.

Ragusa, pugliese di nascita ma calabrese di adozione ha vissuto annate di alto livello tra B e C sia a Cosenza che a Lamezia: ha dimostrato con i fatti di avere enorme voglia di vincere.

Il roster è stato costruito con un quintetto di spessore e d’esperienza unito a tantissimi giovani da verificare a questi livelli.

La stella: E’ Gionny Zampolli. In B distrusse la Viola negli spareggi di Capo D’Orlando prima di diventarne un atleta, seppur per pochi mesi nel corso Bolignano in Dna.

Zampolli è un giocatore unico nel suo genere: può diventare trascinatore e leader.

E’ una colonna portante della nazionale 3vs3 azzurra del Manager Calvani.

Solidità sotto canestro: Nel ruolo di centro è stato scelto Valerio Marsili. 2.04, classe 1987 ottimo in semigancio con enorme esperienza tra Dna, Lega Due e Serie B.

Pronto al decollo: il pacchetto senior delle new entry è completato da Bruno Duranti, atletico classe 1993 con enorme esperienza in B. Arriva da Palestrina ed ha sfiorato l’accesso alle Final nella passata stagione.

Italo-brasiliano, atletico e dinamico pronto all’esplosione sia in chiave offensiva che difensiva.

In cabina di regia opererà il veterano Stefano Marisi, uno degli eroi della promozione. Giocatore pulito. Un “non protagonista” di lusso. Elegante,perfetto ed abile nel gioco nel basket che giocherebbe alla stessa maniera in Nba come nel campetto dell’Oratorio.

La Magia è assicurata da Franco Gaetano. Ha voluto fortemente questa serie B con questa maglia rispedendo al mittente offerte su offerte arrivate da mezza Italia nell’ultimo triennio di attività.

Ha margini di miglioramento evidenti e deve dimostrare di poter essere impattante anche al piano superiore.

Come sesto, settimo…o decimo uomo c’è sempre lui: Alfredo Lazzarotti. 

Aveva smesso per fare l’allenatore della Virtus Lamezia: si è rimesso in gioco in epoca Basketball dispensando energia, euforia e canestri decisivi(in ogni gara importante in ogni serie significativa). Sarà utile: come sempre.(l’unico rammarico è probabilmente quello di non vederlo in campo insieme al simbolo del basket a Lamezia, Gennaro Rubino,per più di vent’anni ad intermittenza totem del basket lametino non confermato dalla Dirigenza per ragioni tecniche, vicinissimo alla carica di Direttore Sportivo, non accettata dallo stesso ed oggi possibile colpo di mercato in C Silver).

Il punto interrogativo: Con il club giallo-blu si sta allenando anche uno dei protagosti assoluti dell’ultimo biennio, il fortissimo argentino Rodrigo Monier. L’atleta ha presentato ricorso al Tar del Lazio per poter giocare in B dopo una carriera di canestri realizzati prevalentemente in Italia. L’esito? Arriverà a breve. Sarebbe un sogno per atleta, piazza e squadra.

I nuovi: è difficile decodificare chi troverà più spazio. Piccinini da Latina è un play regolare che sa far girare molto bene la palla.

Raffaele Marzullo, guardia -ala classe 1998 vista a Scauri sembra il più pronto dei giovanotti giallo-blu nel settore Under.

Dal Lido di Roma, con un esperienza significativa nella D romana è stato firmato in prestito il 2000 Lorenzo Incitti.

Il back-up dei lunghi è un ’99 arrivato dall’Est: Nikola Bulatovic.A Sora con l’ex Ortenzi nella passata stagione ed oggi nuovo innesto del club.

Il pacchetto dei giovani è anche a marchio lametino complice la presenza di Ragusa, Meliadò e Saladino.

Probabile quintetto: Marisi (Piccinini), Zampolli, Duranti, Franco,Marsili.

Sesto uomo: Marzullo.

Comments are closed.

Show Buttons
Hide Buttons