VIOLA NELLA TANA DELLA SECONDA DELLA CLASSE:SERVE L’IMPRESA

Pessimi episodi nella mattinata del PalaMangano durante la seduta di tiro dei reggini. L’atmosfera è già infuocata.

 

Difficile, sempre più difficile.

Dopo due sconfitte consecutive subite in trasferta a Rieti ed in casa contro la Pasta Cellino Cagliari, la Viola inizia un tour de force complicatissimo.

Si inizia questa sera alle ore 18 al PalaMangano, casa della Givova Scafati.

Clima caldissimo dentro e fuori dal campo.

Accoglienza shock per i reggini nel pre seduta di tiro del mattino al PalaMangano con situazioni problematiche che potrebbero addirittura finire nel penale successivamente.

Ricordate cosa successe nelle puntate precedenti con tanto di cause in tribunale svariati soggetti collegati alle società? Bene, l’accoglienza di quattro “manigoldi “non è stata certamente soft per staff tecnico, giocatori e dirigenti della Viola Reggio Calabria nella mattina di Scafati all’interno di una situazione più vicina alle fictions di Sky che ad un Italia del 2018. La società nero-arancio sta già pensando a tutelarsi nelle sedi dedicate.

Marco Calvani ed i suoi devono fare gruppo e provare a sorprendere contro la seconda forza del girone dimostrandosi più forti di tutto.

Serve la grinta di Caroti e Rossato, la maestria di Aj Pacher, la rabbia dell’ex capitano di Scafati, Patrick Baldassarre(ex di turno insieme al Coach dei nero-arancio) unita alla riscossa di un Chris Roberts, al momento oggetto misterioso del quintetto nero-arancio.

Non sarà facile, così come non saranno facili le prossime tre sfide come minimo: dopo Scafati, Taflaj e soci giocheranno in casa contro Legnano, in trasferta contro la Leonis per poi tornare in casa per affrontare l’Eurotrend Biella.

L’obiettivo è quello di combattere, indole positiva vista anche nel turno infrasettimanale contro Cagliari: la gara persa contro la compagine isolana è ancora negli occhi degli sportivi reggini per come si è concretizzata tra mille sfaccettature ed analisi da decodificare.

La voglia non è mancata al gruppo capitanato da Agustin Fabi, atteso alla riscossa dopo la cocente espulsione del giovedì.

Scafati ha firmato la “manita”, proprio come la Viola fino alla settimana scorsa mettendo ai suoi piedi le varie Rieti, Cagliari, le due romane e Siena.(leggi l’analisi del team campano ai Raggi X)

I campani non perdono dall’ultima del girone di andata in casa della capolista Casale Monferrato ed hanno subito solo quattro sconfitte in campionato una delle quali contro la Viola al PalaCalafiore.

Arbitreranno i signori Dino Ena Seghetti di Livorno, Marcello Callea di Sassari ed Edoardo Gonella di Sassari.

 

Show Buttons
Hide Buttons