breaking news

VIOLA STRABILIANTE: ESPUGNATA SCAFATI

11 febbraio 2018 | di admin
VIOLA STRABILIANTE: ESPUGNATA SCAFATI
Serie A2
0

di Nino Romeo –Una Viola sontuosa sfodera una prestazione perfetta contro la seconda forza del girone Ovest ed espugna con merito il PalaMangano di Scafati. A fine gara arrivano le clamorose dimissioni di coach Perdichizzi.

SCAFATI – La Viola torna alla vittoria dopo due sconfitte e lo fa nel modo migliore e con un successo voluto e cercato con caparbietà contro la seconda forza del girone Ovest; i neroarancio sfoderano una prestazione praticamente perfetta ed espugnano con grandissimo merito il PalaMangano di Scafati.

La Givova cade dopo ben cinque vittorie consecutive ma grandissimo merito va agli uomini di coach Calvani che hanno giocato con enorme personalità per 40 minuti senza cedere di un solo centimetro. Davvero difficile trovare un MVP tra i neroarancio perché davvero tutti hanno messo un mattone fondamentale per lo straordinario successo finale.

A Scafati non è, invece, bastata l’ottima prestazione dell’ex Ammannato.

Dopo un primo quarto equilibrato, chiuso con i neroarancio avanti di tre punti, nella seconda frazione i reggini provano il primo allungo con un break di 0-7 firmato da Tommaso Carnovali (24-32 al 14’); coach Perdichizzi prova a correre ai ripari mentre la Viola, dopo un ottimo 44% al tiro da tre nei primi 15 minuti, perde un po’ di lucidità nella seconda parte del secondo quarto, tirando con un brutto 0/5 dai 6.75; i neroarancio contengono, comunque, il rientro di Scafati chiudendo il primo tempo avanti di 5 punti (33-38).

Nella terza frazione la Viola tiene bene con giochi “alto-basso” che fanno molto male alla Givova; Scafati, però, inizia ad alzare l’intensità in difesa, risponde con Ammannato e Lawrence e negli ultimi minuti del terzo quarto trova anche il primo vantaggio della gara con Crow (49-47 al 28’). I neroarancio accusano il colpo ma non cedono e rimangono attaccati alla gara con Baldassarre, Pacher e Fabi, chiudendo il terzo quarto sotto di 1 punto (56-55).

Nell’ultimo quarto Crow, Lawrence e Spizzichini provano a spingere i campani alla vittoria ma non hanno fatto i conti con un eroico Riccardo Rossato che è praticamente ovunque e contribuisce al break di 0-6 che spacca in due il match; a mettere il sigillo ci pensa capitan Fabi che è lucidissimo in difesa nel finale ed insieme a Caroti e Pacher sigilla la vittoria dalla lunetta.

I neroarancio salgono al sesto posto in classifica a 22 punti in coabitazione con Trapani.

Durante la conferenza stampa di fine gara arrivano le clamorose dimissioni di coach Perdichizzi per “ingerenze inaccettabili”.

CRONACA – Coach Calvani recupera Benvenuti mentre, dall’altra parte, coach Perdichizzi deve fare a meno di Brandon Sherrod, infortunatosi nella gara contro Siena; la Givova può, però, contare sul neo arrivo da Trapani di Stefano Pizzichini, fratello di Gabriele. Tre ex sul parquet del PalaMangano: da una parte Calvani e Baldassarre, dall’altra Ammannato.

I primi due canestri della gara sono entrambi di Fabi che spara due triple in fila ed è 0-6 (2’). La Givova parte con un canestro in penetrazione di Santiangeli ma è bravo AJ Pacher a rispondere subito con un bel movimento spalle a canestro (2-8 al 3’); arrivano, poi, anche i primi punti dell’ex Ammannato ma la Viola si muove bene e va a segno ancora con Pacher. Ritmi alti e Spizzicchini va a segno per il 6-10 al 4’; Scafati difende bene e costringe i neroarancio alla palla persa; dall’altra parte è poi Santiangeli a realizzare ancora da sotto per il -2 (8-10 al 5’). Caroti subisce un colpo e lascia per qualche minuto il parquet per Rossato. Gran canestro di Chris Roberts che va a realizzare fuori equilibrio in penetrazione ma Marco Ammannato è ispirato e realizza dai 6.75. Arriva la risposta dell’altro ex, Baldassarre ed è 11-15. Fallo antisportivo di Lawrence su Rossato e Riccardo realizza un 2 su 2 ai liberi che lanciano i neroarancio sul +6 : 11-17 al 6’. I neroarancio muovono bene il pallone ma sbagliano da tre punti e dall’altra parte è ancora Ammannato a realizzare il -4 Givova (13-17 al 6’). Timeout per coach Calvani. Si riprende con la tripla di Spizzichini ma la Viola tiene bene con un bel canestro di Pacher da sotto. Lawrence riporta i suoi sul -1 ma Rossato è lestissimo a realizzare il nuovo +3 (18-21 all’8’). E’ ancora Ammannato ad andare a segno per la Givova ma risponde subito Agbogan con un gran canestro in penetrazione con cui si chiude la prima frazione (20-23)

La seconda frazione inizia con un bel canestro di Baldassarre (20-25 al 12’); coach Calvani ruota continuamente i suoi uomini ed i risultati si vedono. Scafati cerca ancora Ammannato che non sbaglia ed è 22-25 al 13’. Primi punti anche per Carnovali al quale risponde Ranuzzi ed è 24-27 al 14’; Carnovali è, però, ispiratissimo e spara altri cinque punti in fila costringendo coach Perdichizzi al timeout (24-32 al 14’). Tanti tiri affrettati dall’una e dall’altra parte e dopo quasi 2 minuti è Spizzichini a muovere il tabellone con una tripla (27-32 al 16’). La Viola è, però, pienamente nel match e va a segno con Pacher poi è Crow, perso dalla difesa reggina, a realizzare indisturbato (29-34 al 17’). Gran canestro dalla media di Roberts, dall’altra parte è ancora Crow a realizzare per il -5 Scafati (31-36 al 18’). Brutto pallone perso dai neroarancio e Lawrence si invola a realizzare il -3 (33-36 al 19’); calano le percentuali dai 6.75 per i reggini (0/5 da tre punti nella seconda metà di secondo quarto) ma negli ultimi secondi del primo tempo Roberts trova benissimo Benvenuti sottocanestro e si va al riposo con la Viola sopra di 5 (33-38).

Il secondo tempo si apre con il contropiede di Lawrence su una palla persa dai reggini (35-38), due liberi di Fabi riportano la Viola sul +5 mentre arriva il 3° fallo di Baldassarre costretto a rientrare in panchina. E’ ancora Ammannato il più positivo di Scafati: azione da tre punti e -2 Givova (38-40 al 23’). Gran palla di Benvenuti per Pacher (38-42) poi è Roberts a realizzare il nuovo +6 (38-44 al 25’). Scafati cerca ancora un ispiratissimo Ammannato che tiene i suoi in gara (40-44 al 25’). La Viola cerca con continuità il gioco alto-basso ma con alterna fortuna; il neo arrivato Stefano Spizzichini va allora a realizzare il -2. Agustin Fabi si guadagna due liberi e riporta i suoi sul +4 (42-46 al 26’) ma la Givova è in ritmo e trova il -1 con la tripla di Lawrence che poco dopo commette il suo terzo fallo e Caroti fissa il +2 dalla lunetta (45-47 al 27’). Scafati impatta la gara al 27’ con un canestro di Romeo ed è 47-47; la Givova trova poi il primo vantaggio della gara con Crow al 28’, gli risponde subito Baldassarre per il 49-49. E’ in ritmo la Givova e Lawrence spara la tripla del +3, commettendo però poco dopo il suo 4° fallo che lo costringe al rientro in panchina; Pacher fa 2 su 2 dalla lunetta ed è 52-51 al 29’. Crow realizza, Baldassarre fa 1 su 2 ai liberi, Spizzichini porta i suoi sul +4 ma Fabi spara la tripla sulla sirena per il -1 Viola (56-55)

Tanti errori in avvio di ultimo quarto, il primo canestro arriva dopo 2 minuti e mezzo ed è Rossato a realizzare la tripla del +2 Viola (56-58 al 33’). E’ ancora Nicholas Crow a togliere le castagne dal fuoco per la Givova ed è nuovamente parità (58-58). Spizzichini viene servito ottimamente da Ammannato poi è Romeo a spingere la transizione e realizzare il +4 (62-58 al 35’). Timeout per coach Calvani. Rossato dalla lunetta riporta i neroarancio sul -2 (62-60 al 36’) e coach Perdichizzi rimanda sul parquet Lawrence, gravato di 4 falli. La nuova parità la firma Caroti con un appoggio in penetrazione ed è 62-62 al 36’. La Givova cerca Lawrence che subisce fallo ma fa 1 su 2 ai liberi (63-62); Scafati chiude gli spazi in difesa, recupera palla e riparte con Ammannato che trova ancora Crow per il +3 Givova (65-62 al 37’). La Viola non molla e trova il -1 con Rossato; i neroarancio difendono forte e pur concedendo doppi possessi a Scafati recupera due volte il pallone ed attacca con ordine trovando Pacher da sotto per il 65-66. E’ poi davvero straordinario Rossato che va a rubare palla e realizza in contropiede il +3 (65-68 al 38’). Lawrence fa 0 su 2 ai liberi ma i neroarancio non riescono a piazzare la zampata; Scafati recupera palla ma la perde poco dopo. Fabi recupera palla, Crow commette un clamoroso fallo antisportivo ma gli arbitri fanno finta di nulla. Rossato è ancora un leone, subisce fallo e realizza entrambi i liberi per il +5 Viola (65-70). Spizzichini in un amen realizza il -3 ed a 28” dal termine arriva il timeout di coach Calvani. AJ Pacher subisce fallo e realizza due liberi (67-72 a 27” dal termine). Timeout per coach Perdichizzi e si riparte con un canestro di Ranuzzi ben assistito da Ammannato. Si ricorre al fallo sistematico ma Agustin Fabi è infallibile dalla lunetta (69-75); Scafati realizza una tripla pazzesca con Crow e commette fallo su Caroti che non sbaglia e sigilla la vittoria finale (72-76).

Nino Romeo per Reggioacanestro.com

 

SERIE A2 OVEST OLD WILD WEST – 6a GIORNATA GIRONE DI RITORNO

GIVOVA SCAFATI – MET.EXTRA VIOLA REGGIO CALABRIA 72-76

SCAFATI: Lawrence 13, Crow 15, Trapani ne, Spizzichini G. 12, Romeo 4, Ranuzzi 4, Ammannato 16, Pipitone, Spizzichini S. 4, Esposito ne, Santiangeli 4. Coach: Perdichizzi

VIOLA: Pacher 16, Taflaj ne, Caroti 5, Fabi 15, Baldassarre 8, Rossato 15, Carnovali 7, Agbogan 2, Benvenuti 2, Roberts 6. Coach: Calvani

ARBITRI: Dino Ena Seghetti di Livorno (LI) – Marcello Callea di Sassari (SS) – Edoardo Gonella di Genova (GE)

PARZIALI: 20-23; 33-38; 56-55;

Comments are closed.

Show Buttons
Hide Buttons