A mali estremi,rimedi positivi

 

 

Qualcuno direbbe.. menomale che sta arrivando l’estate e si può giocare all’aperto.

Dal punto di vista logistico non si sta chiudendo bene la Vostra stagione agonistica dico bene?

Purtroppo no, dopo un’inspiegabile cessazione dell’ energia elettrica voluta dall’Ente Provincia senza nessun preavviso, le nostre attività sono state sospese ancora qualche giorno per via dello sbarco dei profughi, che sono stati “alloggiati” per qualche ora presso la struttura; senza nessuno, tra Provincia Comune e Uffici Sanitari competenti che si preoccupasse di prevedere una pulizia, per consentirci l’accesso in condizioni igenico-sanitarie, senza rischi per i nostri tesserati.

Spinti forse da un pò di incoscienza e guidati dallo spirito instancabile della nostra istruttrice Lucia Rossi, i genitori dei bambini e altri volontari delle altre Società sportive hanno effettuato un disinfestazione in proprio, rendendo il Palazzetto idoneo ad ospitare gli allenamenti e le gare rimaste in questo finale di stagione almeno durante le ore diurne.

 

E’ davvero interessante il progetto YO-nica.Una nuova sinergia per far bene.Cosa vi ha spinto verso questo passo?

 

Tutto è nato dopo l’esperienza dello scorso anno nel Torneo delle Province. Alla base un buon rapporto con Coach Nino Epifania, che ha garantito la facile riuscita della collaborazione che è stata appoggiata da entrambe le dirigenze ; le quali hanno dato carta bianca. L’auspicio è che tutto il bacino ionico possa farne parte per abbattere i costi di gestione e perchè no consentirci di ottenere buoni risultati.

Noi uno l’abbiamo raggiunto: amalgamare un gruppo di ragazzi di realtà diverse e farli sentire uniti; il confronto è stato positivo sotto ogni aspetto per loro e per noi.

 

Trofeo delle Province 2012 organizzato dalla Fip Calabria:manifestazione seguita e riuscita,è stato davvero un grande risultato. E’ un peccato che non ci sia stato un seguito non credi?

 

Il Torneo delle Province è stata una manifestazione che ha fatto crescere molto i ragazzi, per alcuni era la prima volta che si trovavano a giocare lontani dal proprio contesto societario; penso che questo sia molto costruttivo. Anche la collaborazione tra le Società e il confronto tra gli allenatori ha, gioco forza, risvegliato umori e causato feedback che ultimamente, a mio avviso, sono stati dimenticati. Un vero peccato, quindi, che quest’anno non ci sia stato un seguito.

 

 

Capitolo senior:I ragazzi di Coach Padula vincono il campionato. Parteciperete alla D nella prossimastagione?

 

Sono tre anni che con questo gruppo di 94-95 coadiuvato da 3-4(Reitano,Trichilo,Mazzone ndr) senior riusciamo grazie all’ottimo lavoro di Coach Padula a vincere il campionato senza poi partecipare alla serie D; i motivi sono stati diversi.

A parte quelli noti a tutto il movimento, noi abbiamo cercato di ricostruire tutto affidandoci ai giovanissimi e principalmente far emarginare le ferite della mancata partecipazione alla C 2. Quest’anno per via delle imposizioni federali, in merito alle promozioni nei campionati superiori; ma principalmente a basi solide su cui abbiamo lavorato, le intenzioni ci sono. Stiamo a vedere che succede..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons