AD UN ANNO DELLA SUA SCOMPARSA, KOBE E’ STATO RICORDATO DAL SUO COACH

Rocco Romeo, Istruttore del Settore Giovanile della grande Cestistica Piero Viola negli anni ottanta e novanta ha ricordato, sul suo profilo social, il suo allievo più importante.

La nota social di Coach Rocco Romeo

Oggi è un giorno molto triste, è il primo anniversario della morte del Grande Koby Bryant. Una tragedia che ha visto coinvolte diverse persone tra cui la figlia Gianna, l’elicottero che si schianta contro una parete rocciosa e uccide tutti i passeggeri carbonizzando i loro corpi. Una moglie e mamma che in un nano secondo perde marito e figlia, un dolore devastante e infinito. Quando ho appreso la notizia, ho provato un profondo dolore nell’anima, una grande tristezza, ho pianto per giorni. La mente è ritornata indietro nel tempo quando eri un ragazzino sempre sorridente e garbato. Venivo a prenderti a casa con la mia uno diesel bianca per portarti alla palestra del Vinci per gli allenamenti insieme a Ryan Hughes, le tante partite disputate insieme ai tuoi compagni di squadra che ti hanno voluto bene e ti attendevamo con entusiasmo, i tantissimi genitori che venivano a vedere le partite per guardare te che ti divertivi con la palla sempre in mano, con le tue movenze da felino e la gioia stampata sul viso sempre sorridente. Così sei stato per sempre. L’ottimo rapporto con la famiglia, soprattutto con il padre Joe, un caro amico. Tutto lo sport mondiale ha perso un TOP UOMO E ATLETA, un mix di amore, sacrifici e volontà che ti hanno portato ad essere una STAR NBA e MONDIALE. Ti ho voluto tanto bene e ti conservo gelosamente nel mio cuore tra i ricordi più belli. Mi manchi e ci manchi a tutti, prega per noi da lassù. Ricordati che tu VIVRAI SEMPRE CON NOI ♥️🏀
 
Il tuo coach
Rocco Romeo😘♥️
Show Buttons
Hide Buttons