Agrigento stacca un pass per la finale

Luci e riflettori verso atleti che hanno fatto la storia del basket italiano: la serata del Venerdì della 43 edizione del Trofeo Sant’Ambrogio s’infiamma grazie alla presenza di quattro atleti che hanno fatto la storia del basket italiano: a Reggio Calabria ci sono Walter Magnifico,Pierluigi Marzorati, Roberto Premier ed Antonello Riva.

L’organizzazione della storica kèrmesse reggina regala attimi da batticuore portando sul parquet del PalaCalafiore volti che hanno fatto tanto per il basket e per la Viola: Dean Garrett e Sasha Volkov, duo di stranieri che fece grande la Panasonic Viola di Carlo Recalcati.

Accanto a loro atleti come Marco Spangaro, Loris Paiusco,Lucio Laganà all’interno di una serata dagli immensi ricordi.

 

Nella gara di apertura,un bel antipasto di Lega Due, una formazione habituè di questo torneo, la Fortitudo Moncada Agrigento coordinata in campo dall’ex nero-arancio Alessandro Piazza batte nella semifinale  la Givova Scafati con il risultato di 68 a 64.

I siciliani giocano una grande pallacanestro per due periodi per poi subire il ritorno del Barcellona.

Il top scorer per i siciliani è il positivo Eatherton con 24 punti in doppia accanto a De Laurentis.

Ai campani non basta il ventello del confermato americano Simmons accanto alle giocate di un atleta che dovrebbe dimostrarsi dominante in questo campionato:lo statunitense Mayo.

Applausi scroscianti a fine gara per il numero otto della Viola della passata stagione, Massimo Rezzano.

 

 

Fortitudo Moncada Agrigento-Givova Scafati 68-64

Fortitudo Moncada Agrigento: Martin 7, Vai 3, Evangelisti 6, Chiarastella 3, De Laurentiis 16, Saccaggi 2, Morciano, Visentin, Piazza 7, Eatherton 24. All. Ciani

Givova Scafati: Mayo 16, Di Palma, Matrone, Simmons 20, Spizzichini 4, Baldassarre 3, Crow 6, Rezzano, Loschi 8, Portannese 7. All. Perdichizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons