Alessandro Azzaro firma per Palermo in B

Movimenti in uscita per la Viola Reggio Calabria.

Una delle pedine della società nero-arancio delle ultime stagioni, Alessandro Azzaro scende di categoria firmando per Palermo in B nel medesimo girone della Planet Catanzaro.

Il cartellino dell’atleta peloritano fu acquisito due stagioni fa insieme a quello del lungo Gaetano Spera.

Nella passata stagione, l’atleta ha mostrato evidenti segnali di miglioramento conquistando spazio e regalandosi tante e belle soddisfazioni.

Vola a Palermo, team che ha confermato il veloce Merletto ma ha salutato l’ex Gioiese Dragna, volato a Vieste e l’ex Agrigento Giovanatto accordatosi con l’Azzurro Napoli di Coach Di Lorenzo in B.

 

Il Comunicato della società siciliana

 

Messinese, classe ’93, Azzaro è uno dei talenti cresciuti nel vivaio della Fortitudo Bologna, poi tornato a ‘farsi le ossa’ in Serie C con la squadra della sua città e con Fabriano e, in seguito, trasferendosi proprio alla Viola nel 2013 e rimanendoci per due stagioni. Grande esplosività, dall’alto dei suoi 202 cm, e rapidità nei movimenti permettono ad Alessandro Azzaro di rendere al meglio anche come ala piccola.

 

Nel corso dell’ultima stagione, giocata in A2 Silver con i reggini, ha disputato 29 gare con una media di 13 minuti e mettendo insieme 3.9 punti di media a partita, sfiorando i playoff.

 

“Vengo a Palermo con la voglia di vincere – esordisce Azzaro al sito ufficiale biancorosso -, mi è stato illustrato il progetto e devo dire che mi ha entusiasmato molto. Sono carico e motivato e soprattutto convinto che faremo bene”.

 

Gli anni passati a Bologna, poco più che adolescente, ne hanno formato il carattere e adesso la ‘lontananza’ dalla famiglia e dalla sua Messina non lo spaventano affatto: “Non è assolutamente un problema, se poi dobbiamo definire distanza 200 km rispetto a quella che c’è tra Messina e una città come Bologna – scherza Azzaro -. A vivere lontano da casa mi sono abituato bene. In questa nuova avventura vorrei responsabilizzarmi maggiormente, essere d’aiuto alla squadra con i mezzi che ho a disposizione”.

 

“L’atletismo credo sia il mio maggior punto di forza – prosegue l’ala 22enne -, sono un giocatore che può fare sia il 3 o il 4 a seconda della marcatura. Devo lavorare sul tiro e mi piace correre in campo aperto, affrontare gli uno contro uno, fronte o spalle a canestro”.

 

Anche per Alessandro Azzaro, il pubblico ricopre un ruolo fondamentale per il buon rendimento di un gruppo e il raggiungimento degli obiettivi: “Aspetto numerosi i nostri tifosi – conclude -, me ne hanno parlato benissimo e li aspettiamo numerosi al palazzetto. Ci impegneremo per farli divertire”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons