Alessandro Liconti incanta, grande evento al Centro Viola

 

 

Gli amici di Alessandro Liconti, a distanza di tanti anni si sono ritrovati per giocare insieme un cinque contro cinque cestistico nel ricordo di un amico che ha sempre amato e venerato lo sport dalla palla a spicchi.

 

“Un tiro da tre per Alessandro” è questo il nome della manifestazione ideata dagli amici di un ragazzo, classe 1983 che avrebbe apprezzato tantissimo l’evento in questione.

Liconti era un play-guardia molto promettente che aveva militato nelle giovanili della Scuola diBasket Viola prima di trasferirsi nel settore giovanile dell’Azzurrina Basket.

Sabato pomeriggio, al Centro Viola “Massimo Mazzetto” grazie alla regia di uno dei suoi coach storici, Pasquale Iracà con la proficua collaborazione  dell’amico di sempre Demetrio Capua abbiamo assistito ad uno show godibile e molto emozionante.

 

Due formazioni divise solamente dai colori in campo ma unite nell’affetto verso Alessandro. In scena due allenatori che hanno “allevato” il ragazzo alla Viola,ovvero Cristina Meduri ed Attilio Ciione.

In campo tantissimi compagni di squadra: c’è stato spazio per chi a basket gioca ancora e con profitto come il principale terminale offensivo della Planet Catanzaro, Andrea Pellicanò, c’è chi si è trasferito lontano dalla Calabria ma continua ad entusiasmarsi a suon di canestri come Alfonso De Angelis in corsa per i PlayOff della C Regionale Lombardia,c’è chi nonostante una caviglia gonfia che preoccupa verso la post-season della C Regionale Calabria ha voluto presenziare come Carmelo De Stefano del Villa San Giovanni, chi invece ha smesso da tanti anni e ricorda sommariamente i “fondamentali di questo sport” rendendo la giornata anche divertente.

Il gruppo classe 1983 è stato, senza ombra di dubbio uno dei raggruppamenti più prolifici della storia del vivaio reggino: c’è chi racconta che i gruppi di quella annata sospinti dalle giocate di Volkov,Sconochini e Garrett arrivasse fino alla lettera D(più di 50 bambini in totale).

 

E’ bello ritrovare dopo tante stagioni delle autentiche “Meteore” del nostro basket: in tanti diranno..ma chi sono questi?- ascoltando i nomi dei gemelli D’Agostino,Triolo,Mauro Trudu,Salvatore Conti e Davide Scaramuzzino.

 

E’ commovente vedere addetti ai lavori della pallacanestro, commuoversi a cospetto di una rimpatriata di “ex allievi”.

 

Attilio Cilione, coach della Viola giovanile volato a Roma per intraprendere un’ambiziosa carriera professionale extra-basket ha omaggiato la famiglia con un referto di una partita del 1997 disputata dalla Pallacanestro Medusa (Uno dei nomi della Viola giovanile dell’epoca) contro l’Olympic Club.

 

La gara? La vincono le t-shirt grigie che sfruttano la strepitosa condizione fisica dell’ex “bomber” della C Regionale Iulianello ben supportato dai gemelli D’Agostino, De Angelis e Peppe Surace. Note ultrapositive per un altro rientrante che non si vedeva dai tempi del minibasket, il play Salvatore Conti. Ai blu non basteranno le triple di Domenico Condello e la voglia di Demetrio Capua.

 

Due i momenti da Top Ten: a 2.30 dalla fine del quarto periodo, una palla vagante diventa preda del velocissimo Peppe Surace, in un attimo tutti i compagni di squadra e gli avversari si catapulteranno in campo formando un’autentica montagna umana proprio sopra il play reggino.

 

Dopo questo aneddoto, le squadre giocheranno a ranghi “Pieni”: sul parquet di Modena, come accadeva ai tempi del Minibasket, abbiamo assistito a due minuti di pallacanestro dieci contro dieci.

 

Alessandro… ed il suo tiro da tre…ne sono rimasti fieri ed entusiasti!

Giovanni Mafrici

Reggioacanestro.com

 

Alessandro A-Alessandro B 78-60

Alessandro A:Iulianello 11,Surace 11,Pellicanò 7,Conti 10,Trudu 4,Triolo 2,D’Agostino G. 7,D’Agostino A. 10,De Angelis 10.All Attilio Cilione

Alessandro B:Tripodi 8,Capua 14,Greco 2,Scaramuzzino 4,Mallamo,Pensabene 8,Condello 10,Carbone 2,Polimeni 2,Laganà 1.All Cristina Meduri

Arbitri Francesco Praticò di Reggio Calabria e Bob Viglianisi di Villa San Giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons