ALESSANDRO PAESANO FIRMA PER ANCONA

Un grande ex neroarancio, protagonista nell’ultima Viola in B trova casa

La nota

La Luciana Mosconi Ancona aggiunge un altro elemento al suo roster 2020/2021 comunicando con soddisfazione l’accordo con l’atleta Alessandro Paesano, classe 1993, centro di 200cm, proveniente dalla Tramec Cento, avversaria dei dorici nell’ultima stagione in Serie B chiusa ai vertici della classifica prima dello stop dovuto all’emergenza sanitaria.

Giocatore dotato di grande fisicità e atletismo, doti che negli anni lo hanno inserito tra i migliori lunghi dell’intera categoria. Paesano è infatti un uomo d’area in grado di occupare sia il ruolo di numero 4 che di 5 sfruttando la sua grande forza fisica diluita in una grande agilità.
Nato il 22 gennaio 1993, origini friulane ma romano a tutti gli effetti, Alessandro Paesano muove i primi passi nelle giovanili della Minerva Roma, percorso under ultimato alla Stella Azzurra dove gioca 5 anni fino all’esordio in Serie B nella stagione 2012/2013 (8.4 punti e 7 rimbalzi) e qualche apparizione nella Nazionale Azzurra Under 20. La stagione successiva è in DNA Gold a Ferentino dove però non trova troppo spazio (1,8 pts, 1.4 rim). Nel 2014 va a Chieti in A2 Silver dove alza il proprio minutaggio rendendosi molto utile alla squadra abruzzese. L’anno dopo torna in B preferendo una categoria inferiore pur di avere spazio e possibilità. Ad Oleggio chiude una buona stagione con 12.6 punti e 7.8 rimbalzi a uscita fino alla salvezza dei lombardi arrivata ai playout.

Nel 2016/17 arriva nelle Marche, a rinforzare l’ambiziosa Poderosa Montegranaro protagonista di una strepitosa annata culminata con la storica promozione in Serie A2. Per il lungo romano 6.2 punti e 5 rimbalzi di media. Rimane in Serie B e disputa  ancora una buona stagione a Palestrina dove chiude con 12.9 punti e 5.7 rimbalzi di media. Nel 2018 va alla Viola Reggio Calabria facendo registrare nuovamente un buon rendimento (12 punti, 4.4 rimbalzi) in una stagione dove i reggini arrivano ai playoff e al primo turno eliminano proprio l’Amatori Pescara di coach Rajola. Un verdetto poi cancellato dal giudice sportivo che estromette addirittura la Viola a vantaggio degli abruzzesi capaci di aprire le ali fino alla promozione Serie A2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons