All Star Femminile in Sicilia:Vincono le calabresi

 

 

Si è disputata a Santo Stefano di Camastra la kèrmesse denominata “All Star Game” organizzata dallaFederazione Italiana Pallacanestro Sicilia del Presidente Rescifina in collaborazione con il portale mediatico Real Basket Sicilia di Carlo Passarello.

La giornata è partita con la manifestazione in rosa riguardante il basket in rosa.A seguire, invece, è stato il momento delle stelle dei campionati della C Regionale dei nostri “dirimpettai:tanti ottimi atleti in campo, palma di Mvp per il talentuoso straniero del Cus Messina di Coach Pippo Sidoti,Mumuni.

 

 

Nel contest femminile sono andata in scena le più talentuose ragazze del girone siciliano/calabrese che, a fine torneo ha espresso, come in tanti già sapranno il lieto evento della promozione dell’Olympia Reggio Calabria ’68.Il sodalizio del “patron” Melissari dopo aver sbaragliato la concorrenza di Calabria e Sicilia è riuscita prima a tenere il passo del difficile concentramento fra regioni, subito dopo ha vinto dopo ben 85 minuti di sfida all’ultimo canestro, la formazione laziale del Santa Marinella.

 

La cronaca:Match piacevole come è e sarà sempre in questi casi.Clima corretto e tante belle giocate.La Sicilia parte con Derkaoui play,Retto e Ciriminna al tiro con La Manna e Gaeta nel pitturato.

La Calabria risponde con Servillo play,Aleo e Melissari esterne con Bertan da ala tutto fare affiancata a Giorgia  Manfrè sotto le plance.

 

L’inizio del match è tutto targato dalla Calabria:Servillo,parte e chiude da Mvp.La romana parte a mille.Sforna assist e segna.

I primi due punti per le siciliane lo segna La Manna con un buon movimento nel pitturato.

Melissari con cinque punti in sequenza firma il massimo vantaggio calabrese:Retto risponde dalla lunga.

Poco dopo Ciriminna, ancora da tre firma il meno uno.

La sequenza di triple non terma qui:Annalisa Retto segna ancora da tre per il sorpasso.

Il controsorpasso? Ci pensa Tania Bertan dai sette metri.

A 3.09 primo canestro per Enza Gaeta per il nuovo sorpasso.

Un’assist di Certomà per Monaco,però, scrive il nuovo controsorpasso il 16 a 17.

Ripellino con un buon canestro più fallo riscrive il pareggio:Fregola, imiterà l’avversaria poco dopo.

Ancora Bertan, una sentenza da tre sistema l’affare vantaggio per la Calabria(19-23).

Il primo quarto termina 21 a 25.

 

Il secondo periodo si apre con un meraviglioso assist all’americana di Fabiana Amodeo per Ilenia Certomà.

Manfrè con un bel centro dal post alto(23-29) distende le giocate “Made in Calabria”.

Dopo un nuovo canestro di Gaeta sarà ancora Bertan ad allungare per le ospiti.

Manfrè si esalta con una bella stoppata(e non sarà la prima).

Il gioco ospite convincerà sempre di più con Servillo in regia: passaggio millimetrico per Aleo, contropassaggio immediato del play catanese in forza al Catanzaro  per l’attuale compagna di squadra Manfrè per il 25 a 37.

Aleo,nominata migliore giocatrice del girone dalla commissione federale,segna da lontanissimo per il 28 a 43.

I tentativi di rimonta locale non si concretizzano.Il tabellone scrive 37-48 al termine del secondo quarto.

 

Nel terzo periodo si continua sulla stessa trama anche se i ritmi si abbasseranno notevolmente.

Ospiti sempre avanti(41-54) grazie ad un ottima tenuta difensiva orchestrata da Coach Perrotta.Si mettono in mostra anche la giovanissima Iovene e l’ala dell’Olympia Imeneo.

Derkaoui prova a sospingere una mini-rimonta delle locali.

Entrambe le formazioni si allungano,la stanchezza si fa sentire.Arriva un nuovo canestro al volo di Derkaoui e la bella e nuova stoppata di Manfrè su Polizzi.

Il tandem dell’Olympia Certomà e Melissari concludono il quarto  sul 47-62.

 

 

Nell’ultimo periodo, la Calabria gestisce il vantaggio scioltezza.Si segna di meno.Giulia Melissari segna ancora dalla lunga per il massimo vantaggio della Calabria (51-69).

A pochi minuti dal termine coach Ribaudo accenna pressione dalla rimessa ma, già con il risultato ampiamente in tasca, la Calabria fa suo il match vincendolo con il punteggio di 63-78.

 

A fine gara ci sarà spazio per la premiazione finale di tutte le atlete che hanno interpretato questo All Star Game 2012.

 

Mvp dell’incontro è stata la play dell’Olympia Reggio Calabria, Daniela Servillo,romana classe 1989, mentre sono state inserite nel quintetto ideale la spettacolare Silvia Gambino della Rainbow Catania, il duo di attaccanti Giulia Melissari e Tania Bertan dell’Olympia Reggio Calabria, Valentina Ripellino della Rescifina Messina e Enza Gaeta del San Matteo Messina.

 

La gara di tiro è stata vinta dalla precisissima atleta Bertan.

Il 23 di Giugno(Data orientativa ma molto probabile) si replica con il Reggioacanestro Day 2012.

 

 

All Star Sicilia – All Star Calabria

All Star Sicilia: Gambino 6, Retto 14, Ciriminna 4, Rizzo 1, Ripellino 3, Polizzi, Terranella, Gaeta 12, Grillo 2,

 

La Manna 7, Raffaele 6, Derkaoui 8. All. Ribaudo. Ass. All: Cafarelli

All Star Calabria: Certomà 4, Servillo 18, Aleo 8, Monaco 2, Amodeo, Imeneo, Siciliano, Melissari 16, Bertan 22.

 

Fregola 4, Manfrè 4, Iovene 1. All. Perrotta

Parziali: 21-25, 16-23, 10-14, 15-16

Arbitri: Di Franco e Corso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons