Alle ore 18 c’è Viola-Legnano al PalaCalafiore

Si torna a casa,finalmente.

L’ultima partita al PalaCalafiore vedeva in scena una Viola alle prese con un super insidioso campionato di Serie B terminato successivamente con l’incubo dello spareggio di Roma con Mirandola ed il Corno di Rosazzo.

Allenava Coach Bolignano subentrato ad Alessandro Fantozzi,la squadra era stata potenziata grazie all’ingaggio di Alessandro Agosta,del giovane Ingrosso entrambi partiti in quintetto accanto ad doppio play Zampogna,Paparella ed al tiratore Marco Caprari.

La Viola era pronta a scendere in campo contro l’applauditissimo ex Nello Lorenzetti(in canotta Viola appena una stagione prima).

Sembra passata realmente una vita quasi come stessimo parlando della gara d’esordio dell’impianto con un mitico,quanto sfortunato Panasonic Viola-Emmezzeta Udine con Bettarini giustiziere dei reggini.

Dopo il ripescaggio in Dna, le gesta di Coach Ponticiello ed Ale Piazza(vicini ancora oggi alla vicenda) e l’ennesima rimodulazione dei campionati la Viola è pronta a sbarcare nella A2 unica con un entusiasmo ritrovato e tanta voglia di far bene.

 

Oggi, appuntamento storico,da non perdere nella sfida contro l’Europromotion di Legnano.

Le squadre, hanno gli stessi punti in classifica e,per la Viola sarà una vera e propria trasferta considerata la scarsa praticità con il nuovo terreno da gioco.

Per capirci, nessuno degli atleti della Viola eccezion fatta per qualche scampolo di allenamento settimanale ha mai giocato nell’impianto in questione.

Ion Lupusor,ad esempio,era appena uscito dal minibasket nero-arancio all’epoca del tragico incidente.

Serve calore,passione,entusiasmo e grande carica per non lasciarsi sopraffare da un Legnano che sa come difendere forte.

La neopromossa squadra di Coach Mattia Ferrari può schierare un ex azzurro come Di Bella e giocatori d’assoluto spessore come Krubally,l’ex Bari Petrucci e l’ex Latina Milani.

Legnano ha gli stessi punti in classifica della Viola:i locali vanno alla ricerca del riscatto dopo due sconfitte consecutive che fanno riflettere.

Sognare? Si può.

Pensare al quarto posto? Sempre.

Servirà grinta,carattere e continuità curando i punti deboli di questa stagione:una panchina troppo corta e scarsa attitudine al rimbalzo.

Si spera, che il via per l’agibilità provvisoria sia perfezionato verso l’agibilità definitiva per far gioire tutti gli amanti del basket nati e cresciuti a basket e Panasonic(storico sponsor dell’allora Viola) e per le giovani leve pronte a crescere con la palla a spicchi nel cuore.

Arbitrano la sfida i signori Gianfranco Ciaglia di Caserta,Pasquale Pecorela di Trani e Alessandro Pilati di Zanè(Vi).

 

 

Viola RC: Rossi, Deloach, Rush, Ammannato, Rezzano, Casini, Azzaro, Lupusor, Spera, De Meo. Coach Giovanni Benedetto.

Legnano: Krubally, Petrucci, Maiocco, Rinke, Arrigoni, Di Bella, Milani, Locci, Merchant, Navarini. Coach Mattia Ferrari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons