ANCHE IL CSI SOSPENDE LE ATTIVITA’

Il Csi sospende i campionati fino al 13 Novembre 2020.

A seguito del DPCM del 18/10/2020 il CSI ha reso noto la sospensione dei campionati fino al 13 novembre 2020, limitatamente agli sport di contatto, come individuati dall’ Ufficio Sport del Governo. Possibili invece gli allenamenti per le squadre: in forma individuale per le sole società non partecipanti ai campionati nazionali.

Si è riunito venerdì 23 ottobre 2020 il Consiglio Nazionale del CSI, che tra i vari punti all’Odg, ha deliberato sulle attività inerenti gli sport di contatto e sulle attività di rilevanza nazionale e regionale a seguito del Dpcm del 18 ottobre.

Tenuto conto che il CSI, da sempre, riconosce i propri Campionati manifestazione di interesse nazionale essendo strutturati in tutti i Comitati territoriali e in tutte le regioni d’Italia, accogliendo le delucidazioni avute dal Dipartimento dello Sport del Governo, su alcuni dubbi interpretativi circa l’ultimo DPCM del 18/10/2020, attraverso le FAQ riportate all’avviso del 20 ottobre e pubblicate il 21 ottobre 2020, il Consiglio Nazionale ha deliberato:
 

  • che le attività di rilevanza nazionale e ogni gara e competizione (limitatamente agli sport di contatto) sono comunque sospese fino a venerdì 13 novembre 2020;
  • che potranno essere svolti i campionati nazionali degli sport individuali e degli sport di squadra, riconosciuti dalla DTN come strutturati in più fasi e secondo quanto indicato specificatamente nel Regolamento “Sport in Regola”;
  • che gli stessi campionati continueranno ad essere svolti nello scrupoloso rispetto delle misure anti COVID19 riportate sia nel Protocollo, sia nelle Linee Guida di dettaglio degli sport individuali redatti dal CSI;
  • che le finali dei campionati nazionali CSI avranno luogo al termine di tutte le fasi eliminatorie.

Il Consiglio Nazionale ha inoltre sottolineato nelle raccomandazioni che le presenti disposizioni, incluse le procedure sugli allenamenti, sono sottoposte alle misure adottate dal Governo in materia di contenimento e gestione dell’’emergenza epidemiologica da Covid-19 e dalle diverse ordinanze regionali e comunali. 

Nello specifico, poi, negli sport di contatto gli allenamenti per le squadre non partecipanti ai campionati nazionali o regionali possono proseguire, stante il Dpcm 18 ottobre, ma in forma individuale.
Sono consentiti gli sport non di contatto, come anche gli allenamenti, in forma individuale nello scrupoloso rispetto dei protocolli e delle misure antiCovid,

In una nota inviata al territorio associativo il presidente nazionale del CSI, Vittorio Bosio, afferma:

“Il tempo che stiamo vivendo ci richiede attenzione, prudenza e determinazione nello stesso tempo.
Abbiamo stabilito la sospensione delle attività ufficiali degli sport di contatto di rilevanza nazionale, incluse le fasi eliminatorie, fino al 13 novembre…
Pensiamo che sia necessario permettere alle squadre di attendere l’evoluzione delle ordinanze locali, evitando di metterle in difficoltà; vogliamo andare avanti, ma non possiamo trascurare un dovere civico e di collaborazione alla tutela della salute pubblica; vogliamo prendere un tempo per riflettere e costruire insieme una vera, possibile e sicura ripartenza delle attività sportive…
Si tratta di un time out. La gara non è terminata, ma, dobbiamo rimettere in ordine le cose, chiarirci le idee, per ricominciare a giocare e vincere. Insieme vinceremo e supereremo questa prova durissima”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons