Anche il derby va alla Planet

 

 

Nonostante tanta grinta, la Vis non riesce a competere con la forza delle torri giallo-rosse.

Se a San Antonio un pò di anni fa comandavano gli affari sui titoli Nba l’ammiraglio Robinson e Tim Duncan,Coach Tunno può vantare sul duo Fall-Sereni,assolutamente devastante per la categoria.

Il primo periodo è divertente e ricco di segnature:Capitan Cattani(un altro extralusso per questo girone) ci mette un attimo per prendere la mira dalla lunga e realizza una dopo l’altra.

Ottime indicazioni dal ’95 Carpanzano ma la Vis risponde presente.

Claudio Vozza inizia la sua super serata alla grande ma commette troppo presto due falli.

Coach D’Arrigo è costretto,probabilmente troppo presto a giocarsi la carta Carnazza con il giocatore evidentemente non al top.

Coach Tunno,invece,preserva Scuderi dopo la brutta botta subita contro l’Aquila Palermo sette giorni prima.

Il primo break positivo per Catanzaro passa dalle mani di tutto il gruppo giallo-rosso che riesce ad accumulare ben otto punti di vantaggio.

Nel secondo periodo,Coach D’Arrigo si gioca la carta :Barrile.Il giovane ‘95 suona la carica in casa Vis coordinando un buon 4-0 che porta i reggini sotto di quattro.

Catanzaro,però è assolutamente tranquilla.

Yande Fall sale in cattedra:gli extra-possessi sono tutti suoi, rimbalzi a go go che fanno la fortuna delgioco ospite:il suo dominio al rimbalzo diventa devastante ed il risultato ritorna nelle mani degli ospiti.

Coach Tunno spedisce sul parquet il play Scuderi che firma il primo vantaggio in doppia cifra(19-30)

I reggini provano una nuova rimonta. Claudio Vozza con grande grinta finalizza e crea gioco per gli esterni. Il nuovo break bianco-amaranto porta la Vis sotto di cinque. Sul possesso successivo,però,un’ottima rotazione di palla pesca l’ex Audax Mercurio nell’angolo che non perdona dalla lunga.

Catanzaro ci prende gusto e si allontana ancor di più fino al 28 a 42 dell’intervallo lungo.

Nel terzo periodo, con Cattani,Sereni e Fall sempre in campo,la Planet spicca il volo sfiorando i venti punti di vantaggio.

Ancora Vozza sigla i canestri di una nuova rimonta che sarà vana.Il “forcing” dei reggini è troppo debole per dare del filo da torcere ad una capolista sempre più quadrata:termina 53 a 62 con Yande Fall migliore in campo con 27 punti realizzati.

Vis Reggio Calabria-Assitur Planet Catanzaro 53-62

(13-21,15-21,11-10,14-10)

Vis:Vozza 18,D.Costa 4,Tramontana 12,Grasso(k) 11,R.Costa 2,Barrile 3,Carnazza 3,Brienza ne,Cedro ne.All Checco D’Arrigo

Planet:Rotundo,Carpanzano 5,Sereni 15,Cattani(k) 8,Fall 27,Calabretta ne,Scuderi 5,Palazzo ne,Cossari ne,Mercurio 3.All Fabrizio Tunno Assistente Antonio Ceroni

Arbitri Luca Massari di Ragusa e Antonio Giuseppe Giordano di Gela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons