Ancora emergenza su Reggio

 

 

L’impiantistica sportiva cittadina non ha assolutamente spazio per nessun tipo di tregua,complici problematiche infinite ma probabilmente i veri problemi sono altri.

 

Due motovedette della Guardia Costiera e un’unità della Guardia di Finanza, hanno soccorso 281 immigrati che hanno dichiarato di essere di nazionalità siriana, in navigazione verso le coste italiane a bordo di un peschereccio in legno di circa 20 metri.

Gli immigrati sono già ospitati nella struttura sportiva dello “Scatolone” ed in quella del Boccioni di Viale Messina

Per lo Scatolone, la notizia è ormai abituale considerando che l’impianto adiacente allo Stadio ha ospitato più volte i profughi.

Per il Boccioni, splendido impianto in parquet(sperando che i letti di ferro dei profughi non creino danni al più bel parquet di Reggio aspettando il restyling del PalaCalafiore si tratta della prima volta.

L’auspicio è che l’emergenza si risolva presto.

 

Siamo sicuri che, anche in questa occasione Reggio Calabria risponderà presente con vari input per aiutare i profughi con  vestiario, biancheria intima, scarpe e, vista la presenza di bambini, anche di qualche giocattolo.

Ci si potrà rivolgere sia alla Croce Rossa che alla Protezione Civile presenti sul luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons