Arbitri infallibili grazie alla tecnologia.

 

 

Sarà progettato dagli ingegneri della Dexter University in California  il nuovo modello di arbitro infallibile. Secondo lo studio e l’analisi  degli scienziati la capacità di errore verrebbe azzerata. Il futuro  arbitro-robot made in Usa, ma esportabile anche nei paesi della UE con  un upgrade, riconosce i falli con un sistema ingegnoso ad impulsi (simile – per esser chiari – a quello dei giochi della Sapientino): nel momento in cui avviene il contatto fra due giocatori di intensità superiore al peso dei giocatori diviso la velocità di impatto – 
formula (P1+P2)/V – l’arbitro-robot lo riconosce come evento falloso, emettendo un fischio e contemporaneamente accendendo la red-lamp sopra il canestro. Stesso discorso per le violazioni: l’arbitro-robot riceverà un impulso che segnalerà quale piede ha toccato per primo terra e se verrà alzato e di nuovo toccherà il terreno (nuovo impulso), senza che il giocatore si sia liberato della palla (impulso 
al contatto mano/giocatore), l’arbitro-robot riconoscerà il tutto come evento “infrazione di passi”. Con fischio e segnalazione red-lamp sul canestro.
Quanto alla disciplina, dura vita per quelli che protestano: se un atleta griderà oltre i 50 decibel, dicendo parole inserite in un elenco di “bad words” (aggiornabile dall’app store), l’arbitro-robot riconoscerà questo comportamento come offesa e sanzionerà fallo tecnico. Oltre 70 decibel è, invece, prevista l’espulsione.
Sono previste in base alle gare e ai campionati tre versioni dell’arbitro-robot: fiscale, suscettibile e lascialigiocare.

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons