Arbitri: una circolare che farà discutere

 

 

Nel mondo federale accade l’incredibile.

La circolare emanata dal Commissario Straordinario Laguardia fa evincere, per l’ennesima volta, la situazione di instabilità generale che regna nel mondo federale del basket.

I campionati paralleli presenti e potenziati in tutta Italia dagli enti di Promozione sportiva come Uisp, Csi, Pgs, Asi, ecc. danno realmente fastidio?

Dalla circolare emanata sembra di si.

L’auspicio è che questa comunicazione urgente non si riversi contro la palla a spicchi stessa.

La speranza è che la voglia di fare basket, in qualsiasi forma sia espressa, dal campetto di periferia allo scintillante parquet di Serie A (magari con un bel po’ di italiani in più) trionfi, anche se la strada sembra sempre di più in salita.

Pubblichiamo la comunicazione rivolta ai fischietti federali di tutta Italia che non potranno, fino a nuova comunicazione, arbitrare campionati organizzati da Enti di Promozione Sportiva.

Ma di tutto questo, il Coni Nazionale, cosa ne pensa?

Tanto di rispetto per i corsi di formazione per Arbitri ma le domande che ci poniamo sono le seguenti: ci deve essere un monopolio, un’esclusiva particolare per promuovere uno sport?

Cos’hanno gli atleti o gli allenatori regolarmente tesserati con la Fip di diverso rispetto agli arbitri anch’essi regolarmente tesserati?

Perchè il divieto del Signor Laguardia non colpisce anche i giocatori ed i coach ma solo Arbitri ed Ufficiali di Campo?

Eppure anch’essi fanno parte della stessa Federazione…

Quindi ci domandiamo: cosa si teme? Un calo dei tesserati, già falcidiati dai continui e pessimi cambi di normative?

La sensazione che arriva all’utente medio è che questa Fip non sia in grado di intendere e di volere.

 

Questo tentativo di “purga” o “editto bulgaro” è la soluzione per risollevare una crisi di numeri reale che investe l’intero movimento?

Nel mondo che spacciamo per “globalizzato”, dove grazie ad internet si azzerano le distanze, non riusciamo a vedere aldilà del nostro naso.

 

La circolare

Oggetto: Comunicazione urgente

 

Si comunica ai Presidenti in indirizzo che con effetto immediato a nessun arbitro di qualsiasi categoria, nazionale o regionale, potrà essere consentito dirigere partite ufficiali o anche amichevoli organizzate e gestite da qualsiasi Ente di Promozione Sportiva.

La presente disposizione, che qualora dovesse essere disattesa avrà come conseguenza la immediata sospensione dell’Arbitro, avrà validità fino a nuova e diversa comunicazione e comunque fino alla sottoscrizione di apposita convenzione tra la F.I.P. e ciascun Ente interessato.

Si confida nella puntuale osservanza di quanto sopra.

Cordiali saluti.

Il Commissario Straordinario

f.to Gaetano Laguardia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons