Assitur pronta per la semifinale PlayOff

 

 

E’ con grande orgoglio che l’ASSITUR CATANZARO si prepara ad affrontare la semifinale dei play-off promozione contro la temibile Acireale, seconda forza del torneo al termine della regoular season. Trasferta difficilissima ed affascinante quindi, quella che aspetta gli uomini di coach Chiarella, reduci da dalla splendida cavalcata in rimonta contro la Redel di Reggio Calabria.

Durante le sfide precedenti che hanno visto fronteggiarsi due tra le più belle realtà della DNC, la squadra siciliana e la compagine giallorossa hanno duellato ad armi pari, e sono state protagoniste di partite emozionanti e combattute, spesso decise al fotofinish. L’importanza della posta in palio renderà l’incontro ancora più equilibrato, nonostante l’indubbio vantaggio per

Acireale di giocare la prima ed eventualmente la bella in casa, in virtù del miglior piazzamento ottenuto. L’Assitur non ha avuto nemmeno il tempo di alzare le braccia al cielo per il passaggio del turno, che ha dovuto, per l’ennesima volta in questa tribolata stagione dal punto di vista fisico, prendere atto dell’infortunio occorso ad uno dei suoi uomini chiave. Andrea Scuderi, migliore in campo nelle sfide vinte contro la Redel e giovane in crescita esponenziale nel corso del campionato, ha subito un infortunioalla mano che lo costringerà a saltare questa partita, unendosi così al lungo degente Zofrea tra gli indisponibili. Cattani invece, scontato ildoppio turno di squalifica, tornerà a guidare i propri giovani compagni dall’alto della sua esperienza. Non dovranno tremare le gambe e le mani dei giovani catanzaresi, in viaggio sin da oggi alla volta della trinacria. La stagione per Ippolito e soci è stata talmente tanto positiva che potranno affrontare questo appuntamento con la certezza di essere andati anche al di là delle più rosee aspettative e di aver dato tutto per onorare la maglia che indossano. L’avversario di fronte sarà ostico, il roster di Acireale è stato costruito con obiettivi ambiziosi , con giocatori di categoria superiore, a partire da due ex extra-lusso quali Andrea Grosso e Davide Naso,  ed anche il campo di gioco amico sinora ha rappresentato un punto di forza per gli atleti di coach Foti. Ed allora ci vorrà un pizzico di incoscienza, quella sana che conoscono bene i giovani, per ribaltare il pronostico ed il fattore campo e provare a raggiungere una finale che proietterebbe l’Assitur nella storia del basket nel capoluogo calabrese. L’ostacolo è li, dinnanzi agli occhi dei concentratissimi atleti giallorossi, e non va aggirato o saltato, bisogna affrontarlo con caparbietà cercando di batterlo. Anche a distanza i tifosi seguiranno le sorti della gara, sperando di poter festeggiare i propri beniamini e sospingerli all’impresa nella seconda gara casalinga in programma giovedi sera. Palla a due in programma sabato sera, alle ore 18:00, arbitri del match i sigg. Nuara Salvatore e Silva Marco.

 

Ufficio Stampa ASSITUR PLANET BASKET CATANZARO

 

Catanzaro, 17 maggio  2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons