B Dil: Alcaro Catanzaro ai play-out, fra qualche ora gara 1 contro Cagliari

CATANZARO – Archiviata la prima parte della stagione agonistica 2010/11, in serie B Dilettanti inizia una post-season che vedrà l’Alcaro Group Catanzaro difendere la categoria contro il passato del proprio allenatore, vale a dire la Russo Cagliari. Alla fine della stagione regolare, per un solo punto i giallo-rossi hanno dovuto rinunciare ai play-off cedendo il ticket d’ingresso alla MiaCard Basket Ceglie. I pugliesi hanno chiuso la regular season a pari punti (26) dei calabresi ma potendo contare nei confronti di capitan Cattani e compagni una differenza canestri favorevole negli scontri diretti proprio per un solo punto che ha permesso loro di evitare i play-out. Play-out per cui la formula di quest’anno prevede uno scontro incrociato tra le squadre del girone C e D della B Dilettanti riservando per ironia della sorte nel primo turno come avversario dei catanzaresi proprio la ex squadra di coach Antonello Restivo nonché formazione cestistica della sua città natale. Difficile un paragone fra le due formazioni senza avere un punto fisso di riferimento. I valori espressi dalle squadre nei rispettivi campionati potrebbero apparire ora sfalsati in quanto messi a confronto con un avversario del tutto inedito. La Russo Cagliari ha chiuso il proprio girone (quello C composto da 15 squadre) al 12^ posto con 16 punti frutto delle 5 vittorie casalinghe e delle 3 in trasferta ottenute nel corso dell’anno. E’ una squadra che viaggia sull’asse play-centro Pintor-Puggioni che assicurano rispettivamente una media di 14.6 e 13.6 punti/partita con il lungo capace di catturare anche 11.1 rimbalzi/partita e con l’ala Pedrazzini a completare il trio degli uomini in doppia con una media di 12.9 punti/partita. Il sodalizio del presidente Cordeddu è composto per la maggior parte da atleti cagliaritani o comunque, a parte Sandro Trevisan, sardi. Ma soprattutto è una squadra con tanta esperienza formata da 8 senior, motivo questo che costringe coach Sassaro ad operare delle rotazioni lasciando a riposo a turno qualche giocatore più esperto come successo con Trevisan nell’ultima gara di campionato contro Sassari. Proprio Trevisan, arrivato a Gennaio a dare man forte ad una formazione che non ha vissuto un anno eccellente e che ha dovuto fare i conti con il lungo infortunio di Villa Santa, sarà l’atleta più noto ai tifosi dell’Alcaro che hanno avuto modo di apprezzarne le giocate con la canotta del Palermo prima e del Catania nelle ultime due stagioni. Coach Restivo conosce invece bene un ambiente che lo ha visto protagonista per ben tre stagioni a partire dal 2002/03 quando fu head coach della Russo Cagliari in serie C vincendo il girone di andata con 15 successi e solamente 2 sconfitte prima di lasciare la panchina per tornare a Roseto in serie A1 come assistente di Phil Melillo. La seconda esperienza risale al 2005/06 quando sempre da head coach rilevò la panchina cagliaritana portando la squadra ai play-off, traguardo che ripeté nella stagione successiva, l’unica interamente targata Russo, classificandosi al terzo posto alla fine della regular season. Ricordi a parte, stasera coach Restivo dovrà sfruttare in pieno il fattore campo per incassare il primo importantissimo punto e chiudere nel minor tempo possibile una serie che si giocherà al meglio delle tre gare. Dopo la vittoria nell’ultima di campionato contro la Granoro Corato, il trainer non ha concesso extra riposo ai suoi ragazzi proprio in vista del delicato impegno che li attende da questa sera. La settimana pre-pasquale è stata scandita da allenamenti regolari da lunedì a venerdì ripresi dopo la sospensione per le festività già martedì scorso durante i quali lo staff tecnico ha potuto contare su un organico finalmente al completo. Bojan Radovanovic, dopo i problemi alla schiena e il riposo forzato contro Corato, ha ripreso regolarmente il lavoro in palestra mentre qualche problema di lieve entità è stato accusato da Mlinar. Il lungo catanzarese ha subìto martedì scorso una leggera distorsione alla caviglia ma ha ripreso quasi subito gli allenamenti e sarà regolarmente in campo fra qualche ora. Novità invece nel pacchetto under con i giovani giallo-rossi che dovranno dividersi fra l’impegno della prima squadra e la concomitante gara 1 play-off di C Regionale fra Nuova Jolly RC e Virtus CZ. Con Battaglia assente da entrambe le competizioni per motivi personali, siederanno sulla panchina di B Dilettanti Ippolito e il rientrante Scuderi. Per il terzo under si deciderà solo alla fine tra Motta e un possibile rientro di Carella anche se ancora non schierabile. Il ragazzo infatti, dopo l’infortunio al ginocchio del Dicembre scorso e la lunga riabilitazione, ha ripreso il lavoro di pesistica e la corsa ma è ancora troppo presto per pensare ad un suo utilizzo in partita. Si giocherà, come detto, al meglio delle tre gare con la Pallacanestro Catanzaro che potrà vantare, in caso di gara 3, il favore del fattore campo. Un fattore campo che sarà fondamentale anche questa sera. Importantissima la presenza del pubblico chiamato, nonostante la concomitante festività del 1 Maggio e relative scampagnate fuori-porta, a rappresentare il sesto uomo e ad incitare e sostenere i giallo-rossi in questo delicato appuntamento. Palla a due alle ore 18:00 con la direzione di gara affidata ai Sigg.ri Corrado Isimbaldi di Briosco (MI) e Fiora Acquaviva di Milano mentre gara 2 è programmata per giovedì 5 Maggio alle ore 21:00 sul parquet del Pala Rockefeller di Cagliari. Nel frattempo, nell’anticipo di ieri la Reale Mutua Sassari con un pizzico di calabresità rappresentata dall’ex Catanzaro Tancredi Rotundo approdato da qualche giornata proprio a Sassari,  ha sconfitto la BBC Group Bernalda con il netto risultato di 88 – 71.   

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons