B Dil: Alcaro Catanzaro-MiaCard Ceglie, si lotta per un posto play-off

 

Entrambe le squadre sono appaiate in classifica a quota 18 punti ma con i pugliesi forti della vittoria ottenuta nel girone di andata fra le mura amiche con il risultato di 67-64. Tre punti di scarto che allora regalarono alla squadra del neo coach Binetti la seconda vittoria stagionale. E la cura dell’ex allenatore del Potenza di A Dilettanti, al debutto sulla panchina cegliese chiamato a sostituire il dimissionario Antonio Lezzi, ha dato i propri frutti trascinando i giallo-blu dal fondo della classifica ad una posizione play-off che ora difenderanno fino alla fine di questa regular season. Ma un girone fa, quello di coach Binetti non fu l’unico nuovo debutto per il sodalizio del presidente Laneve. A rafforzare un organico poco competitivo per la serie arrivò Damiano Faggiano che oggi, assieme a Paulo Motta, forma una coppia molto pericolosa sotto canestro dove raccolgono rispettivamente 7.4 e 10.5 rimbalzi/partita. Ma il giocatore che attualmente si fregia del titolo di miglior realizzatore della squadra è stato ufficializzato dalla Società giallo-blu solo nella settimana seguente il vittorioso match contro l’Alcaro Catanzaro. Stiamo parlando di una vecchia e ancora pericolosa conoscenza della categoria, ovvero il play Luca De Bellis, al quale la precedenza esperienza in serie C Reg. pugliese stava veramente stretta. Miglior realizzatore, dicevamo, con una media di 13.2 punti/partita e 3.9 assist rappresenta certamente il valore aggiunto di coach Binetti e guida la classifica interna degli uomini in doppia cifra formata da Paulo Motta (12.4) e Matteo Marinelli (10.3). La gestione Binetti ha fatto veramente bene alla MiaCard diventata, dopo un avvio stentato in cui ha pagato forse troppo l’approccio con la categoria, squadra capace di risalire la china. L’ultimo periodo però non è stato dei più felici per i giallo-blu incappati in una striscia negativa di tre sconfitte consecutive che stanno mettendo in pericolo quell’ottava posizione a fatica conquistata. Percorso sostanzialmente inverso per Catanzaro che, un girone fa, si presentò sul campo del Palasport “2006” potendosi fregiare della terza posizione in classifica. Tante cose sono cambiate da allora, soprattutto in una situazione infortuni che giorno dopo giorno diventa sempre più paradossale e che ha fatto scivolare la squadra giallo-rossa al nono posto. L’unico giocatore che ancora non aveva staccato il ticket per l’infermeria, ovvero l’ottimo Mathias Di Marco autore nelle ultime gare di prestazione da 40’ o giù di lì, ci è finito venerdì sera quando in allenamento, su un rimbalzo, ha subìto un colpo all’occhio con conseguenti punti di sutura. Problemi al ginocchio anche per Bojan Radovanovic mentre la buona notizia arriva da Pietro Saccoccio che, non dovendosi più sottoporre alle onde d’urto, è riuscito a disputare l’amichevole del giovedì. Ma, per la legge della compensazione, la guardia laziale ha dovuto saltare l’allenamento del martedì per un problema alla schiena accusato domenica scorsa nella partita contro la Basilicata Melfi. Lievi segnali di incoraggiamento arrivano invece dal reparto dei lungo degenti. Capitan Cattani ha iniziato il lavoro differenziato con test di corsa anche se ancora non ha partecipato agli allenamenti di squadra. Marko Mlinar ha sostenuto un paio di sedute di allenamento ad inizio settimana poi sospese per il riacutizzarsi del dolore al polpaccio. Come nelle gare precedenti, questa sera sarà in riscaldamento valutando solo all’ultimo momento se farlo giocare. Speranza di coach Restivo è quella di poterlo far entrare in campo anche se per qualche minuto iniziando così un graduale reinserimento da continuare nei prossimi incontri con le due formazioni di Campobasso ed approfittare poi della pausa del 19 Marzo per averlo a disposizione nello sprint finale di stagione. Dopo l’esordio del precedente incontro di Melfi, in panchina ci sarà questa sera anche Antonio Pulinas ad arricchire la schiera di ragazzi provenienti dal settore giovanile giallo-rosso formata da Scuderi e Ippolito. Ballottaggio per il decimo biglietto tra Motta, Zofrea e Battaglia con quest’ultimo in pole rispetto agli altri, caviglia permettendo. La distorsione subìta dal ragazzo due settimane fa nella partita contro Capo d’ Orlando ha interessato infatti anche i legamenti. Dopo una settimana di fermo, Battaglia ha giocato nel turno precedente solo con la canotta Virtus saltando la trasferta di Melfi. Da valutare questa mattina le sue condizioni dopo l’impegno di ieri sera contro la Nuova Jolly nell’anticipo di C Reg. La speranza in casa giallo-rossa è quella di riuscire a ripetere la convincente prestazione contro l’ex capolista Upea per conquistare due punti importantissimi ai fini della classifica anche in vista dell’impegnativo appuntamento in trasferta contro la Mens Sana e in casa contro l’Accademia Britannica che condurrà la squadra di coach Restivo dritta dritta alla sosta di metà Marzo. Non sarà facile questa sera contro Ceglie, squadra che, anche numeri alla mano, viaggia parallelamente all’Alcaro. Da peggior attacco del campionato, i pugliesi con l’arrivo di Faggiano e De Bellis hanno migliorato il reparto offensivo che alla vigilia della 20^ di campionato può contare su 1322 punti fatti contro i 1321 del Catanzaro. Situazione simile in difesa dove la squadra di coach Binetti ha incassato 1318 punti contro i 1324 dei giallo-rossi. Sfida avvincente questa sera alle 18:00 al Pala Pulerà con i Sigg.ri Corrado Isimbaldi di Briosco (MB) e Fabio Asnaghi di Cantù (CO) chiamati a dirigere la gara.

Completano il calendario della 7^ giornata di ritorno gli incontri Liomatic Viola RC – Basilicata Melfi, Basket Club Ragusa – Mens Sana Campobasso, Pasta Granoro Corato – Soavegel Francavilla, BBC Group Bernalda – Upea Capo d’Orlando, Accademia Britannica Campobasso – Chimica D’Agostino Bari e Due Esse Martina Franca – Peugeot Benevento.

In ultimo, tutta la redazione di Reggioacanestro.it si unisce al Network Pallacanestro Catanzaro nel formulare le più sentite felicitazioni a coach Antonello Restivo e alla compagna Carmen per la nascita del piccolo Mattia.

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons