B Dil: Alcaro Catanzaro trasferta insidiosa a Bernalda

CATANZARO – Dopo il doppio turno interno, capitalizzato solamente in parte con la prestigiosa vittoria ai danni della Soavegel Francavilla e la sconfitta contro la Due Esse Martina Franca, nella 17^ giornata di campionato, la quarta del girone di ritorno, l’Alcaro Group Catanzaro torna in campo affrontando la trasferta sul campo della BBC Group Bernalda. Un avversario sulla carta non ostico quanto i precedenti ma che riserverà indubbiamente delle insidie per una squadra, quella catanzarese, che si presenterà all’appuntamento in condizioni fisiche alquanto precarie e senza il proprio capitano Andrea Cattani. Dopo lunga attesa e tentativi di risolvere il problema senza ricorrere ad un intervento chirurgico, il n.14 giallo-rosso è stato infatti operato venerdì scorso al menisco. Una scelta maturata dopo aver saggiato il parquet per 20 minuti nel precedente impegno di campionato verificando che tale decisione non era più procrastinabile. Ma il capitano non è stato il solo a saltare le seppur poche sedute di allenamento. Nella settimana trascorsa, infatti, coach Antonello Restivo ha dovuto lottare contro black out elettrici (quello di mercoledì che ha reso indisponibile il campo del Poli Giovino) ed indisponibilità varie non potendo di conseguenza preparare al meglio la gara contro i lucani. Test di difesa sono stati messi in campo giovedì pomeriggio nell’amichevole contro la Ranieri International Soverato in cui però il trainer catanzarese ha potuto sfruttare in pieno i soli Di Marco e Fevola cercando il contributo possibile dal resto della squadra. Accanto ad un Marko Mlinar che combatte ancora con gli strascichi di una pubalgia diventati oramai cronici, troviamo infatti un Bojan Radovanovic completamente fermo per tutta la settimana a causa di un mal di schiena. Solidale con Pietro Saccoccio e la sua infiammazione del tendine d’achille, anche Simone Candela ha trascorso sette giorni di alti e bassi per un affaticamento al ginocchio a cui si è aggiunto a fine settimana quello che si palesa come un leggero stiramento muscolare da valutare dopo l’impegno con Bernalda. Nel capitolo under troviamo invece Andrea Scuderi con la febbre con Motta e Battaglia aggregati, dopo il vittorioso impegno di ieri sera contro il Botteghelle in C Reg., al resto della squadra. In queste condizioni oggi la Pallacanestro Catanzaro partirà alla volta di Bernalda dove troverà una squadra diversa da quella affrontata all’andata. Il sodalizio del presidente Troiano ha rafforzato il proprio organico con l’arrivo della guardia/ala classe ’69 Francesco Longorbardi, atleta dai trascorsi in serie maggiori, alla quarta presenza in canotta rosso-blu. Longorbardi, che viaggia ad una media di 14.3 punti/partita, va quindi ad affiancare il capitano Russo, unico punto fermo dei lucani fino all’arrivo del compagno nonché il miglior realizzatore a disposizione di coach Djukic con 15.4 punti/partita. Accanto a Longobardi, altro acquisto è stato il giovane play classe ’90 Edoardo Iegri mentre ultima notizia è la rescissione del contratto con Mario Valerio che quindi questa sera non sarà in campo. La Cestistica ha chiuso il girone di andata con 6 punti ottenendo in quello di ritorno, fino al momento, una sola vittoria (nello scontro diretto contro Benevento) che la relegano in ultima posizione in classifica a quota 8 proprio con i campani, il Bari e il Ragusa. Vittoria quella che rappresenta anche l’unico successo nelle ultime sette giornate per una squadra che, reduce dalla sconfitta contro Corato, deve cercare di invertire una rotta da retrocessione, sfruttando lo scontro diretto tra Ragusa e Benevento e l’impegno, apparentemente più ostico, del Bari che ospita il Francavilla. Ma l’Alcaro Catanzaro non è da meno. Anche i giallo-rossi arrivano dalla cocente sconfitta casalinga contro Martina Franca che ha fatto precipitare la squadra calabrese in nona posizione, in bilico tra zona play-off e play-out. La classifica è corta, è vero, ma il campionato dei catanzaresi appare in evidente salita. La squadra ha perso punti importanti in casa, dove rende sicuramente meglio rispetto alle trasferte, punti che deve ora cercare di recuperare per rafforzare la propria posizione in vista dei delicati incontri contro Capo d’Orlando, la trasferta di Melfi e il doppio impegno con le rappresentanti molisane. Si dovrà cercare di bissare il risultato dell’andata quando, alla fine di una gara equilibrata, Cattani e compagni chiusero la pratica Bernalda con il risultato di 72-61. Miglior realizzatore all’epoca fu proprio il capitano giallo-rosso con 20 punti, seguito da Mlinar (16) e Saccoccio (11), mentre per gli avversari gli unici uomini in doppia furono Ottocento e Corsi con 10 punti a testa; opaca fu invece la prova dell’uomo di punta Russo grazie anche alla difesa cucitagli addosso da coach Restivo. Palla a due alle ore 18:00 al Polivalente “P. Campagna” di Largo San Donato di Bernalda con la direzione di gara dei Sigg.ri Daniele Maniero di Venezia e Cristiano Giusto di Albignasego (PD).

Completano la 17^ giornata di campionato le gare UPEA Capo d’Orlando-Basilicata Melfi, Accademia Britannica Campobasso-Due Esse Martina Franca, Chimica D’Agostino Bari-Soavegel Francavilla, Basket Club Ragusa-Peugeot Benevento, MiaCard Ceglie-Mens Sana Campobasso e la sfida del Pala Calafiore di Reggio Calabria tra Liomatic Viola RC e Pasta Granoro Corato.

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com          

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons