B Dil: L’Alcaro Catanzaro cerca continuità a Melfi

 La vittoria nel turno precedente contro l’ex capolista Capo d’Orlando ha portato sicuramente un po’ di serenità in casa giallo-rossa ma non deve certamente bastare per adagiarsi e perdere concentrazione. Sembra essere trascorso pochissimo tempo dall’inizio del campionato e invece a guardare bene siamo in pratica in dirittura di arrivo con solo otto giornate al termine della regular season, otto appuntamenti che tutte le formazioni affronteranno con un clima “da finale” per conquistare l’obiettivo di inizio stagione, sia esso una promozione, un posto play-off o la miglior posizione possibile in griglia play-out. Lecito attendersi che l’atteggiamento non sarà differente all’interno del Pala Pastore con i ragazzi di coach Antonio Russo in cerca di due punti d’oro per colmare quel gap di 4 lunghezze che li separa attualmente dall’ultimo posto play-off. Stesso discorso naturalmente per i calabresi che con i 18 punti attuali si ritrovano in nona posizione, proprio a ridosso di una zona caldissima in cui cinque squadre – ovvero Mens Sana Campobasso, Mia Card Ceglie, Alcaro Group Catanzaro (tutte a 18 punti) e volendo inserire anche la Granoro Corato (22) e Basilicata Melfi (14) nella bagarre – lotteranno per conquistare gli ultimi tre posti disponibili per una post season da promozione. Periodo delicatissimo quindi per gli uomini di coach Antonello Restivo che affronteranno, da qui e fino alla pausa di Marzo programmata per lasciare spazio alle final eight di Coppa Italia, ben tre scontri diretti (Melfi, Ceglie e Mens Sana Campobasso) in quattro giornate. Primo passo: Melfi. La truppa di coach Restivo è partita questa mattina molto presto per la cittadina lucana con una situazione di organico praticamente invariata rispetto a quanto visto domenica scorsa e confermata nell’amichevole di giovedì contro la Ranieri International Soverato. Dato per indisponibile ancora capitan Cattani in piena fase di riabilitazione, di nuovo fermo ai box è invece Marko Mlinar. Quella che si palesava all’inizio come una semplice contrattura muscolare al polpaccio, è diventata uno stiramento che ha costretto il lungo giallo-rosso ad effettuare il solo riscaldamento nel pre-gara contro l’Upea ed a saltare tutti gli allenamenti nella settimana appena trascorsa. “Sarà certamente arruolato per la trasferta – ci conferma coach Restivo – ed effettuerà anche stasera il riscaldamento decidendo solo durante la partita un suo possibile utilizzo”. Allenamenti a singhiozzo anche per Pietro Saccoccio sottoposto ogni giovedì a sedute di onde d’urto per l’infiammazione al tendine d’achille che costringono regolarmente la guardia di Fondi a saltare l’amichevole infrasettimanale. Questa settimana poi c’è stato qualche spostamento nella programmazione degli allenamenti. Extra riposo concesso ai ragazzi al martedì per recuperare gli straordinari a cui sono sottoposti ogni domenica in campo e solo un’ora e mezza di allenamenti al mercoledì con la seduta del mattino rimandata e quella del pomeriggio anticipata alle 15:30 per permettere ai giovani in doppio tesseramento con la Virtus CZ in C Reg. di prepararsi al derby in programma alle 20:30 contro la CCB, gara poi rimandata per carenza di arbitri nel turno infrasettimanale. Amichevole al giovedì e quindi allenamento regolare solo il venerdì completato con la seduta di rifinitura al sabato mattina. In queste condizioni, come detto, Catanzaro sta viaggiando alla volta di Melfi dove incontrerà una squadra galvanizzata dalla vittoria del turno precedente contro la Peugeot Benevento. Formazione che, rispetto, alla gara di andata, ha cambiato volto integrando un roster già esperto con altri due acquisti importanti. Il sodalizio del presidente Cassotta ha rinunciato ai giovani Martino, De Angelis e Blardone per arricchire il proprio roster con l’arrivo di Max Losavio e Luca Giuffrida. Il primo, pivot classe ’76 alla settima presenza nella squadra lucana, va ad affiancare Alessandro Bruno completando un reparto lunghi in cui Melfi appariva deficitaria mentre Giuffrida, guardia classe ’74 all’ottava presenza nello schieramento di coach Russo, completa un reparto esterni molto affidabile in cui spiccano giocatori di esperienza già visti come Di Pierro, play con il vizio del canestro, Onetto e Filloy ma soprattutto un Michele Venturelli che viaggia ad oltre 20 punti di media a partita. Tutti uomini dalle doppie cifre che contribuiscono a rendere l’attacco della Basilicata Melfi uno dei più prolifici del girone, il quarto per essere precisi, con 1364 punti realizzati. Decisamente più fragile è invece il reparto difensivo che, alla vigilia della 19^ gara di campionato, si fregia del non invidiabile titolo di ultimo della classe, il solo ad aver subito oltre 1400 punti (1446). La gara di andata terminò con il risultato di 77-68 con i calabresi a recuperare dal secondo tempo in poi un primo parziale che li vedeva sotto per 13-20. Anche in quella gara, così come domenica scorsa, decisive furono le prove di Saccoccio (24) e Candela (17), senza dimenticare i 13 punti di Cattani e i 15 rimbalzi di Mlinar, apporti questi ultimi di cui questa sera l’Alcaro Catanzaro dovrà fare a meno. Tre uomini in doppia cifra anche per Melfi con Venturelli (21), Di Pierro (15) e Filloy (10). Ad arbitrare la gara di questa sera ci saranno i Sigg.ri Vito Rinaldi di Salerno e Giuseppe Castaldo di Portici (NA) con la palla a due fischiata alle ore 18:00 sul parquet del Pala Pastore di Melfi.

Nella sesta giornata di ritorno del girone D del campionato di serie B Dilettanti la Liomatic Viola Reggio Calabria, impegnata sul campo della Peugeot Benevento alla prima uscita sotto le direttive del nuovo coach Francesco Casadio (già vice-allenatore e responsabile tecnico del settore giovanile) dopo le dimissioni di Bruno Annecchiarico, cercherà a tutti i costi un risultato positivo per approfittare dello scontro tra le dirette inseguitrici Upea Capo d’Orlando e Accademia Britannica Campobasso. Aria di sfida anche nel derby di bassa classifica tra Chimica D’Agostino Bari e Basket Club Ragusa. Punti importanti per la zona play-off negli incontri Mens Sana Campobasso – Granoro Corato e MiaCard Ceglie – Soavegel Francavilla mentre la Due Esse Martina Franca cercherà una vittoria per entrare nel basket che conta sul difficile parquet della BBC Group Bernalda.

 Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons