B Femminile: Campionato al traguardo, l’Indomita si congeda con la gara contro il Trogylos Priolo

(Azzurra Patti, Trogylos Priolo, Indomita Catanzaro, San Matteo ME, Rainbow CT e Cestistica RG) e la retrocessione in serie C alle restanti cinque (Elefantino CT, Odisseus ME, Lazur CT, Otium PA e Lu.ma.ka RC). Anche l’Indomita Catanzaro, di nuovo sul parquet del Pala Greco dopo un mese di assenza, si appresta ad affrontare l’ultimo impegno di campionato che la vedrà contrapposta alla vice-capolista Trogylos Priolo. Avversario ostico che, proprio con la vittoria di lunedì scorso contro la Lu.ma.ka RC nella gara valevole quale recupero della sesta giornata di ritorno, è riuscito a sopravanzare le catanzaresi in classifica dove attualmente occupa la seconda posizione con 32 punti. Un percorso impeccabile per la squadra siciliana indicata come una delle migliori espressioni del basket femminile meridionale. La formazione allenata da coach Salvo Coppa può essere considerata infatti il giovane vivaio del Trogylos che milita in serie A e conta nel proprio roster alcuni talenti interessanti del basket nazionale giovanile. Un avversario da non sottovalutare assolutamente per l’Indomita che saluterà con questa gara il proprio pubblico festeggiando una promozione già matematicamente conquistata da tempo. Dopo il passo falso sul campo della Rainbow CT, in settimana le ragazze hanno lavorato bene e con serenità. Finalmente, dopo tanto tempo, coach Fabio Melissari ha potuto dirigere una doppia seduta di allenamento quasi al completo ritrovando i ritmi che la squadra aveva raggiunto prima della sosta. “Non sarà facile – il commento dell’allenatore catanzarese – ma naturalmente noi scenderemo in campo per vincere e chiudere così nel migliore dei modi la nostra stagione”. Resta il rammarico per non aver potuto lavorare negli ultimi tempi con un organico al completo, fattore questo che forse avrebbe potuto evitare quel calo più mentale che fisico naturale quando si arriva in questo periodo dell’anno dopo aver sostenuto alti ritmi dall’inizio della stagione sportiva. Per l’ultima di campionato, rientreranno certamente Galati e Fregola che, malgrado qualche fastidio alla mano, ha ripreso ad allenarsi. Per la festa finale saranno invece assenti Cosentini, ancora infortunata, e Astorino fuori città per impegni personali.  A giochi oramai conclusi, Trogylos e Indomita giocheranno sabato per la conquista della medaglia d’argento. All’andata l’Indomita perse al Pala Enichem di Priolo con il risultato di 66-50. Attualmente le bianco-azzurre occupano il terzo posto in classifica, staccate di due lunghezze dalle prossime avversarie. Non basterà un successo alle ragazze di coach Melissari per terminare questo anno agonistico sul secondo gradino del podio; bisognerà vincere ma con uno scarto di almeno 17 punti per poter vantare una differenza canestri favorevole nei confronti delle siciliane e attestarsi in seconda posizione. Qualsiasi altro risultato si tradurrebbe in un terzo posto comunque più che positivo per il sodalizio del presidente Felicetti. L’ultima palla a due della stagione è fissata per le ore 18:00 di sabato 09 Aprile e sarà fischiati dai Sigg.ri Maurizio Patisso di Catanzaro e Daniele Manduca di Messina.

L’undicesima giornata di ritorno di giocherà esclusivamente al sabato. Si inizierà alle 16:00 al PalaRussello di Messina dove il San Matteo ospiterà la Rainbow CT e a seguire, alle 20:00, nello stesso impianto sarà la volta di Odisseus  – Azzurra Patti. Alle 18:00 a Ragusa si giocherà Cestistica RG – Otium PA mentre l’ultima partita in programma inizierà alle 20:30 nella palestra di Archi dove la Lu.ma.ka RC affronterà la Lazur CT. Campionato già finito invece per l’Elefantino CT che osserverà l’ultimo turno di riposo.

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons