B Femminile: Indomita vittoriosa contro l’Odisseus Messina

riscattando la cocente sconfitta di sette giorni prima. Una gara che le calabresi avrebbero dovuto affrontare senza tre pedine fondamentali come Amendola, Esposito e Siciliano costrette ad una giornata di stop a seguito delle decisioni del giudice sportivo dopo quanto successo nella gara contro il San Matteo. La Società ha però deciso di commutare in ammenda pecuniaria le squalifiche del capitano Amendola e di Esposito mentre Siciliano, per cui questo provvedimento era stato già adottato in precedenza, è stata costretta a non prendere parte alla gara e la cui assenza è andata a sommarsi a quella di Galati, indisponibile per motivi lavorativi. Coach Ardizzone invece ha pagato ancora la mancanza dell’infortunata Arigò, miglior terminale offensivo delle siciliane, affidando il gioco della squadra alla Currò (10) e la colorata nelle mani dell’esperta Yonkute, pivot 41enne neo-acquisto della Società messinese. E’ stata proprio lei ad impensierire maggiormente la difesa di coach Melissari nella prima parte della gara. Già dal terzo quarto in poi però le calabresi sono riuscite a chiuderla meglio realizzando un parziale di 2-23 con cui di fatto hanno messo al sicuro il risultato finale. Una partita comunque mai messa in discussione fin dai primi 10 minuti. “L’Odisseus è squadra corretta, giovane e volenterosa – afferma coach Melissari nel dopo gara – che è riuscita in avvio a realizzare buoni contropiedi e lavorare bene sulla nostra difesa. Ma la differenza tecnica era evidente soprattutto sotto canestro dove le messinesi hanno sofferto molto la mancanza di centimetri e dove Dublo, Coluccio e Fregola hanno indirizzato i giochi a nostro favore”. Nella gara l’allenatore catanzarese ha poi concesso largo spazio anche alle seconde linee facendo ruotare tutte le nove atlete a disposizione. L’Indomita ha chiuso il match con il risultato di 46-72 ottenendo così un successo dai positivi risvolti di classifica dove la squadra calabrese, complice la sconfitta del San Matteo ME sul campo della Lazur CT, ha riconquistato la seconda posizione solitaria con 20 punti ma soprattutto sul morale di tutta la squadra che deve preparare ora il prossimo impegno casalingo contro l’Elefantino CT.

ODISSEUS MESSINA – INDOMITA CATANZARO 46-72

(15-25, 27-38, 29-61)

ODISSEUS MESSINA: Currò 10, Morabito 1, Cardia, Urso 4, Vadalà, Yonkute 20, Cannizzo, Valenti 7, Sciliberto 4. Coach: Giusy Ardizzone

INDOMITA CATANZARO: Astorino, Pessolano 5, Szafran, Coluccio G. 15, Dublo 29, Amendola 2, Fregola 7, Cosentini, Esposito 14. Coach: Fabio Melissari

ARBITRI: Veraelisa Guarrera di Riposto (CT) e Lucia Barbagallo di Aci Sant’Antonio (CT)

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons