BASKET DI CALABRIA,COSA PUO’ SUCCEDERE

Dopo la nota della Fip nazionale, Rende, Vis e Lamezia possono ritornare all’attività, idem la Centro Basket Catanzaro per la B Femminile. Stop per tutto il resto del movimento? Dalle giovanili alla Serie D?

La Federazione Italiana Pallacanestro, nell’imminenza della scadenza dei provvedimenti legislativi assunti per il contenimento della pandemia nel periodo delle festività, comunica di aver inviato al CONI la lista aggiornata delle categorie di preminente interesse nazionale che include anche la Serie C Gold e Silver, la Serie B femminile e tutta l’attività giovanile che prevede una fase finale nazionale- scrive la nota della Fip.

Qualora, dunque, le indicazioni della Federazione Presieduta da Gianni Petrucci dovessero essere accettate il basket di Calabria ripartirà dalle seguenti novità.

  • Non cambierebbe nulla per Pall.Viola e Mastria Catanzaro alle prese, regolarmente, rispettando le normative vigenti con la Serie B ma con l’impossibilità di giocare campionati giovanili.
  • Ritornerebbero in scena le tre rappresentanti di C Gold, Lamezia, Bim Bum Rende e VIS Reggio Calabria, formazioni che sono state include, dopo una tribolata estate nel girone Campano con le rappresentanti regionali più l’Air Basket Termoli (Molise).
  • I campionati d’Eccellenza, che, nella nostra regione hanno svariate società iscritte per ogni categoria.

Ritornerebbe in scena la Centro Basket Catanzaro, massima rappresentante del basket in rosa iscritta alla B Femminile Campania(unica rappresentante regionale).

 

Non cambierebbe tristemente nulla per:

  • Tutto il movimento giovanile, eccezion fatta per i campionati d’eccellenza
  • Tutto il minibasket
  • La C Femminile Calabria, causando lo stop di un movimento da rifondare.
  • Il campionato di Serie D, campionato divenuto in estate, il massimo campionato regionale di Calabria dopo la scomparsa, cruenta e dolorosa della C Silver.
Show Buttons
Hide Buttons