Benemerito ma con tanta voglia di basket

 

 

Importante conferimento per il Coach catanzarese.

Abbiamo ascoltato l’allenatore storico del basket femminile a Catanzaro,adesso a riposo.

Per prima cosa, Coach come hai appreso del Conferimento di Allenatore “Benemerito” te lo aspettavi?

 

nel modo più banale,cioè quando ho trovato nella cassetta della posta la lettera della FIP.Sinceramente non me l’aspettavo

Stai seguendo il basket calabrese da “fuori” ?Che ne pensi?

purtroppo tutti i fenomeni negativi nella nostra regione sono sempre amplificati. La crisi che attanaglia l’Italia da qualche tempo sta mettendo in ginocchio le nostre squadre che operano in un contesto economico particolarmente fragile e quindi fanno sempre più fatica a reperire le risorse necessarie per programmare la loro attività in maniera adeguata.

Capitolo movimento giovanile:si parla di pochi numeri,poco seguito e minimi storici.
Quale potrebbe essere la ricetta per provare una risalita?

il basket negli ultimi due decenni ha costantemente perso quote di mercato, anche per i ripetuti errori della Federazione Nazionale e la mancanza di risultati internazionali di rilievo. Bisogna recuperare attrattività ed in questo sarebbe molto utile per la Calabria un ulteriore salto di categoria della Viola. Comunque in regione ci sono esempi virtuosi di società e gruppi che profondono molto impegno, e con qualità, nel settore giovanile.. solo per citarne alcuni (e mi scuso per le realtà che conosco di meno) la SB Viola e la Lu.Ma.Ka a Reggio, Planet Group, SMAF e JBL a Catanzaro, anche a Lamezia a Rende c’è voglia di risalire la china. Occorre potenziare il minibasket per avvicinare i più piccoli ed aumentare già in questa età il numero di praticanti per poi fidelizzarli continuando ad investire e dare importanza ai vivai. L’entusiasmo di Coach coinvolgenti oltre che preparati deve fare il resto

Vedi un nuovo “Coach Righini” negli occhi di qualche giovane allenatore?

Io auguro a quelli più giovani di fare molto meglio di me; vedo comunque in giro allenatori di ogni età molto capaci e qualificati. Poi ognuno ci mette, oltre alle competenze, la propria personalità ed il proprio carattere per cui credo che ogni Coach sia un “unicum” difficilmente replicabile, nel bene e nel male. Piuttosto un grosso problema per il nostro basket regionale è la penuria di arbitri.. è un settore assolutamente centrale per garantire ogni tipo di attività, specie quella giovanile, e bisognerebbe riuscire ad 
incrementarne il numero in maniera significativa;

Ritornerai in scena al più presto? Hai ancora voglia di lavagnette e pennarelli?

 

la passione per il basket non si perde.. lavagnette (specie quelle antisfiga) e pennarelli sono sempre pronti.. mi servirebbe lo stimolo di un progetto valido che possa permettermi di contribuire a migliorare qualcosa che duri nel tempo… intanto mi godo la NCAA, e quando nei fine settimana non ho campionati o tornei di bridge che mi vedono impegnato in prima persona, seguo le squadre della mia Città con l’entusiasmo di sempre.
Un abbraccio ed un grosso in bocca al lupo a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons