BIM BUM RIDOTTA MA A TESTA ALTA A CASERTA

Pesano troppo le assenze di Ranitovic, squalificato dalla stagione scorsa, Espinoza, in attesa di tesseramento e non solo.

Caserta vince in scioltezza, si conferma squadra da battere nel girone davanti agli occhi del tandem dei tempi d’oro, Nando Gentile, Ds del club e Vincenzino Esposito.

 Pur senza spingere al massimo, i bianconeri hanno sempre condotto la gara raggiungendo un vantaggio massino di 30 punti, ma va dato atto al quintetto calabrese di aver offerto una prestazione più che volenterosa con Paolo Frascati e Cosimo Commisso in assoluta evidenza.

 Il primo periodo di gioco si è andato sviluppando sul piano dell’equilibrio con i padroni di casa in vantaggio pressoché costante, ma con gli ospiti bravi a sfruttare una eccellente percentuale nel tiro dalla distanza; percentuale che non ha avuto analogo riscontro da parte dei bianconeri e che sarebbe stata indispensabile per battere la buona difesa a zona messa in campo dal Rende(Scrive la cronaca dal sito ufficiale del club bianconero). E così al suono della prima sirena erano soltanto 4 i punti che dividevano le due squadre (23-19) con i casertani che, comunque, avevano fatto registrare un vantaggio massimo di 7 (18/11) con un incontenibile Bagdonavicius. Ai bianconeri è bastato trovare un minimo di continuità nel tiro oltre l’arco per ampliare immediatamente il divario che ha raggiunto il +10 con Bagdonavicius ed il +14 con Cioppa. All’intervallo lungo il tabellone luminoso del palasport casertano segnava uno scarto di 12 punti tra le due squadre (45-33). La difesa aggressiva dei casertani con il recupero della palla in zona difensiva e rapidi contropiedi ha ben presto contribuito ad allargare la forbice tra le due formazioni con Kuvekalovic a segnare canestro e libero aggiuntivo per il +17 e con una tripla di De Ninno per il +18 (63-35) ribadito da un altro tiro dalla distanza di capitan Mastroianni per il 68-50. Il divario è stato vieppiù ampliato ancora dalla coppia Kuvekalovic (73-53) De Ninno (77-52) prima del 77-53 con cui è iniziato l’ultimo periodo di gioco, che è stato un lungo garbage time con Markus che ha messo a segno il +30 (87-57) e D’Aiello che nell’ultima azione ha realizzato il canestro dei 100 punti.

Ble Juvecaserta Academy – Bim Bum Basket Rende 100 – 79

(23-19, 45-33, 77-55)

Ble: Mastroianni 13. Markus 13, Cioppa 7, Kuvekalovic 18, De Ninno 13, Greco 8, Del Vaglio 6, Bagdonavicius 16, Romanelli 2, Vigliotti, D’Aiello 2, Miraglia 2. Allenatore: D’Addio

Rende: Vasta, Callara 14, Commisso 28, La Neve 3, Spadafora 5, Frascati 27, Guadagnuolo, Dodaro, Scarpino 2. Allenatore: Carbone

Arbitro: Argenio di Mercogliano e Santoro di Maddaloni.

Ble: tiri da 2 34/53 (63,2%), da 3 8/31 (29,0%), liberi 5/9 (55,6%), rimbalzi 43 di cui offensivi 14, assist 23, perse 4, recuperate 9

Rende: tiri da 2 18/32 (56,3%), da 3 8/27 (29,6%), liberi 19/25 (76,0%), rimbalzi 30 di cui offensivi 6, assist 5, perse 12, recuperate 1

Ph:Juvecasertaaccademy

Show Buttons
Hide Buttons