Bim Bum squadra da battere? I giovani del Rosarno si faranno

 

 

 

La Bim Bum,dopo un intervista rilasciata al nostro network dall’ex Presidente del Rende Femminile Vivona è stata ripescata dopo un diniego iniziale.E’ stata una mossa politica da parte dell’organismo competente?

Come mai nella passata stagione ad un altra formazione silana, la Nertos non fu concesso lo stesso trattamento?

Eppure la carenza di squadre c’era anche nella passata stagione con sole dodici squadre al via.Ci sono “figli e figliastri” o sarà stata una mossa frutto della data,ormai vicina delle prossime elezioni?

 

IL TEST-La formazione del Rende ha brillato contro i giovani del Rosarno.Pesa davvero troppo l’assenza del leader offensivo dei rosarnesi Pasquale Crucitti per dimostrarsi all’altezza di un team,quello dell’allenatore Carbone che sembra già pronto per il campionato.

Schemi perfetti,blocchi ben riusciti ed un team che gira praticamente a memoria:Giannotta ha ritrovato vecchi amici come De Marco,Rizzo e Acri.C’è grande aspettativa dalle performance di un giovane come Federico(classe 1995).Il mercato,per il momento allontana l’ex Messina e Venafro Andrea Alesse ma rende sempre più vicini due colpi che farebbero diventare la formazione silana la squadra da battere.

I due Pate, Marco e Tonino sembrano essere nel mirino della Dirigenza che farebbe così diventare questo team,una sorta di traino per il Progetto Basket.

Solo fantasie di mercato? Lo scopriremo presto.

Rosarno, invece,ha combattuto bene specialmente negli ultimi due periodi mettendo in luce i giovani del vivaio.E’ questa la politica del Presidente Rizzo, politica che verrà seguita in questo torneo da team come Jbl,Viola e Virtus Catanzaro.

 

E la Nertos? Ancora nessuna novità ufficiale dall’ambiziosa matricola di Cosenza.Si vocifera di un ingaggio per Manù Gallo e per il regista Nicco Guzzo ex Soverato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons