Botteghelle, oggi in scena contro la Vis

Da Botteghellebasket Uff Stampa.

Devo dare atto al Val Gallico di aver disputato un’ottima partita, certo noi ci abbiamo messo del nostro, soprattutto affrettando alcuni tiri e alcune situazioni offensive che hanno innescato l’arma del gioco in velocità dei nostri avversari che nei momenti decisivi della partita ha permesso loro di prendere quel vantaggio che poi alla fine li ha fatti giocare con più tranquillità e con la testa più libera. Il nostro punto di forza, è risaputo, non è il gioco spalle a canestro con i lunghi per cui nel momento in cui tiriamo con bassissime percentuali da tre è difficile che riusciamo a portare a casa l’incontro. La cosa che ci deve fare un po’ pensare è che queste percentuali non vengono tutte da tiri forzati ma anche da tiri tutto sommato costruiti e tirati al momento giusto solo che ci sono quelle serate in cui la palla entra e quelle in cui non entra ma questo fa parte del gioco , sicuramente in una partita del genere e contro una squadra del genere un errore al tiro diventa quasi sempre un contropiede per gli altri quindi i tiri forzati che ogni tanto abbiamo preso hanno dato la possibilità al Val Gallico che già è forte a metà campo ma soprattutto nel gioco in transizione è la migliore del campionato , di scappare.
Non posso dire che non abbiamo buttato in campo fino all’ultima stilla di sudore, l’unico rammarico è che è la partita è arrivata in mezzo alla settimana e quindi abbiamo avuto solo un allenamento per prepararla, già nel corso dell’incontro pensavo che adesso ci sarà un partita domenica e un’altra martedì e per una squadra come la nostra non sarà semplice. Così come non dobbiamo esaltarci dopo una vittoria non dobbiamo abbatterci dopo le sconfitte, dobbiamo rialzarci subito anche se il prossimo impegno sarà difficilissimo; ai ragazzi non posso che dire ancora una volta ‘bravi’ perché di sicuro non si sono risparmiati.
Stiamo facendo tutto col massimo impegno ma se ci pensiamo non abbiano fatto ancora nulla perché ancora c’è buona parte del girone davanti e dobbiamo essere bravi a portare a termine il buon lavoro fatto fino ad ora e non sarà facile perché molte sono squadre si sono rinforzate quindi sarà ancora più dura. Io non guardo la classifica: bisogna difendere quello che di positivo e di importante abbiamo fatto nel girone di andata e che ci ha portati ad avere questi risultati “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons