Botteghelle – Virtus Cz: 67 – 51

 

 

 

Botteghelle: Doldo 11, Marrara 2, Vinci 17, Catanoso 24, Franco Basile Rognetta 7, Minniti 2, Corlito 2, Cajumi 2. All Paolo Surace

Virtus Catanzaro: Munizzi 6, Vitelli 16, Porto 6, Urzino, Carpanzano 11, Rotundo, Palazzo 1, Masciari 5, Cossari 2, Celia 4.All Danilo Chiarella

da Botteghellebasket.it

 

Risultato ottimo nella forma, un po’ meno nella sostanza, visto che, anche a causa della grande prova dei ragazzi di Chiarella, i padroni di casa hanno fatto molta fatica per almento due quarti, esprimendo un gioco poco brillante e scarsamente concreto. Ci sarà da lavorare, e molto.

La cronaca. Catanzaro fa è priva di Carella,Battaglia e Zofrea. Il Botteghelle è costretto a rinunciare a Cilione e Pensabene (problemi muscolari), Falcomatà (problemi di tesseramento) e ha Doldo in campo nonostante la febbre.

Surace manda in campo i nuovi arrivi Catanoso, Vinci e Corlito assieme a Franco e Doldo. Chiarella risponde con Carpanzano, Vitelli, Rotundo, Celia e il veterano Porto.

Le due squadre si mostrano da subito contratte e poco incisive in attacco. Si segna con il contagocce, ed è Doldo che trascina i suoi al primo minivantaggio, nonostante l’ottima prova di un Vitelli decisamente in palla. Una bella conclusione di Minniti fissa il punteggio sul  17 – 13.

Il secondo quarto è simile al primo. Il Botteghelle prova a prendere in mano il match, ma senza troppa efficacia: è Catanoso il più incisivo tra gli uomini di Surace, che, tuttavia, soffrono oltremodo le giocate di un ottimo Carpanzano e le triple di Munizzi e Masciari. All’intervallo lungo il punteggio è di 33 – 32.

Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa cambiano marcia. Vinci, fin li un po’ in ombra, comincia a fare canestro con continuità, coadiuvato da Marrara e dall’onnipresente Catanoso. Catanzaro va in bambola, subisce il colpo e subisce un pesante parziale andando a -15. A poco valgono le invenzioni del solito Vitielli. Alla fine del terzo quarto il punteggio è di 41 – 55 e la partita pare decisamente segnata.

I padroni di casa accelerano ancora, E arrivano a 20 lunghezze di vantaggio, chiudenedo di fatto la partita. Munizzi e Cossari contribuiranno a mantenere il gap tra le due squadre sotto le 20 lunghezze per il 67 – 51 finale.

Non inganni il punteggio: gli ospiti , con una squadra composta quasi totalmente da ’94 e ’95, reggono con grande personalità per tutto il primo tempo, sciogliendosi alla distanza. La buona notizia per coach Chiarella viene dall’intensità messa in campo e dall’ottima difesa messa in campo. Fa ben sperare per un team a corto di lunghi, la propensione a rimbalzo di tutti i giocatori a disposizione.

In casa Botteghelle sorrisi a metà: il gioco latita, e molti automatismi sono ancora da affinare. La priorità adesso sarà recuperare gli infortunati e lavora in modo da arrivare nel migliore dei modi alla prossima sfida contro la Viola. È d’obbligo, tuttavia, sottolineare la prova di Doldo, autore di un ottimo match nonostante lo stato febbrile, una testimonianza di cuore e attaccamento alla maglia per uno dei veterani biancoblu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons