Buona la prima per la Viola dei “lavoratori”

e la curva neroarancio, ieri, era tutta per lui e l’ha voluto ricordare con un lungo striscione che recitava: “Tre anni son passati, Peppe sempre con noi”. Alle 17.50 la lunga fila ai botteghini fuori dal PalaCalafiore sembrava quella dei vecchi tempi: 2300 spettatori hanno, infatti, assistito  al primo successo della post-season dei neroarancio che hanno superato brillantemente, ma non senza fatica, i molisani dell’Accademia Britannica Campobasso.

 

 

Una vittoria brillante ma sofferta, dicevamo, quella ottenuta ieri dagli uomini di coach Fantozzi, che, dopo un primo quarto in “rullaggio”, hanno azionato i motori nel secondo e terzo quarto guadagnando un divario di 10-14 punti poi gestito bene negli ultimi dieci minuti quando Campobasso ha tentato inutilmente di riagganciare i reggini.

 

Inizio in sordina per la Liomatic ed al 5′ il punteggio è 7-10. L’Accademia tira con buone percentuali dall’arco e con De Angelis e Torresi, coadiuvati da Di Stazio e Sergio, piazza il primo mini-break: 9-14 al 7′. La Viola risponde con Lorenzetti, De Gregori e Grasso ed il primo quarto si chiude sul 15-18 per gli ospiti.

 

Il secondo quarto inizia con uno show di Nello Lorenzetti, molto tonico, che prima spara una tripla e subito dopo, in versione MJ, va a segno con uno splendido movimento “fade-away”: al 12′ è 20-18. A metà secondo quarto la Liomatic deve fare i conti con il terzo fallo di Dalfini e Lorenzetti ma trova in Padova e Grasso le risorse per piazzare un importante break di 7-0 che dà il primo massimo vantaggio (33-22 al 18′); Campobasso non demorde e Di Stazio e due triple in fila di De Angelis consentono all’Accademia di andare negli spogliatoi sotto di cinque punti (35-30).

 

La prima metà del terzo quarto è purtroppo caratterizzata da numerosi errori di valutazione della coppia arbitrale veneta apparsa totalmente inadeguata per un campionato di B dilettanti, figurarsi per una gara di playoff… ma tant’è: la Viola tiene a freno la rabbia e la trasforma anzi in energia positiva. Con un parziale di 10-2 firmato Dalfini, Ricci e Zampogna i neroarancio volano sul +13 al 29′ (49-36) e chiudono poi la terza frazione sul 52-40 con Campobasso in evidente difficoltà.

 

Nell’ultimo quarto la Liomatic gestisce bene il divario e va a segno con un Ricci straripante ed un sempre piu’ concreto Seby Grasso, ai quali risponde il solo Di Stazio: al 34′ il tabellone recita 59-45.

Negli ultimi minuti minuti coach De Vivo tenta il tutto per tutto ed ordina una zona che crea qualche difficoltà ai reggini, costringendoli a quale palla persa di troppo. L’Accademia ne approfitta, allora, per riportarsi sotto con Torresi, Gaido, Salamina e De Falco che, con un parziale di 5-14 in quattro minuti, riaccendono la speranza per Campobassso (66-61 al 39′): speranza subito messa, pero’, a tacere dalla lunetta con i neroarancio che vanno a segno con De Gregori, Zampogna e Lorenzetti e, nonostante i canestri di De Angelis, l’Accademia deve arrendersi sul finale ed il match si chiude sul punteggio di 74-68.

 

Una vittoria fondamentale per gli uomini di coach Fantozzi, che ha dovuto e dovrà fare a meno per il resto dei playoffs di una pedina importante come Massimo Ruggeri (infortunato), ma che potrà contare su uno scalpitante Claudio Cavalieri, ormai pronto a dare un importante contributo nel prosieguo. L’appuntamento è ora per gara-2 che si giocherà mercoledì 4 Maggio alle ore 20.30 sul parquet del Pala Vazzieri di Campobasso: la Viola dovrà tentare il colpaccio per chiudere subito la serie sul 2-0 ed evitare di dover poi giocarsi tutto nell’eventuale bella di domenica prossima al PalaCalafiore.

Nino Romeo per Reggioacanestro.it

Foto di Fortunato Serranò

LIOMATIC VIOLA REGGIO CALABRIA – ACCADEMIA BRITANNICA CAMPOBASSO 74-68

 

VIOLA: Padova 6, Zampogna 8, Dalfini 7, De Marco ne, Cavalieri ne, Lorenzetti 13, Grasso 11, Ricci 15, Mobilia, De Gregori 14. Coach: Fantozzi

 

ACCADEMIA: Torresi 12, Gaido 10, De Angelis 16,  Sergio 2, Gandini 2, Facci ne, Sorrentino, Salamina 10, Di Stazio 13, De Falco 3, . Coach: De Vivo

 

Arbitri: Luca Maffei di Silea (TV) – Cristiano Giusto di Albignasego (PD)

 

Parziali: 15-18; 35-30; 52-40;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons