C GOLD SENZA NETCASTING:SCELTA MIOPE ED IMBARAZZANTE

Era il lontanissimo 2008, l’Audax Basket, il Basket Rosarno e non solo giocavano nella vecchia C1, e l’allora Lega pretese l’acquisto di un Pc Toshiba, una telecamera di dubbia qualità (oggi con un telefonino di scarsa qualità si farebbe molto meglio).In tutto questo,però, in quella C nazionale, campionato dove lavoravano allenatori come Andrea Capobianco,Marco Ramondino e l’attuale tecnico della Pallacanestro Viola, Domenico Bolignano,giocatori come Cerella o Peppe Poeta, solo per fare qualche esempio, c’era, su tutti i campi, il servizio di netcasting.

Non possiamo far altro che condividere il pensiero di altri media. Era così difficile organizzarsi?

Da Firenze Basketblog.

Anche questa stagione non avremo a disposizione netcasting e boxscore finale, neanche per i campionati che prima della pandemia già implementavano questo servizio, importante per chi vi deve raccontare questo sport.

Ci uniamo quindi al disappunto di Spicchi d’Arancia, ricordando che “a dispetto del fatto che la C Gold sia la quarta serie nazionale, neanche in questa stagione vi sarà l’obbligo di garantire i netcasting delle partite e soprattutto la realizzazione dei boxscore completi ufficiali come accadeva fino al 2020. Nella scorsa stagione, in emergenza Covid, la Lombardia era l’unica regione che garantiva il servizio, ora il portale FIP è del tutto abbandonato.

Una scelta – a nostro modesto parere miope e imbarazzante – che declassa da dilettantistico ad amatoriale il movimento. Un passo indietro di diversi decenni che fotografa l’attuale realtà del basket italiano.”

Faremo come sempre del nostro meglio per coprire comunque le categorie principali, dispiaciuti di non poterlo fare come lo facevamo già nel 2020.

Show Buttons
Hide Buttons