C Reg:La finale ai Raggi X,la Gioiese



Antonio Coky Mermolia:Capitano ed anima della formazione di Gioia Tauro.Dice: “Io gioco per la canotta della mia città” e noi ne abbiamo sempre apprezzato le gesta.Probabilmente non sarà il miglior marcatore del torneo(quello status spetta al suo amico Enzo Di Vico della Jbl) ma sa leggere le partite come pochi, sa colpire e far canestro e soprattutto è un giocatore di pallacanestro come ce ne sono realmente pochi.Ha girato tanto per l’Italia del Basket sin da giovane passando per Rieti e Scauri tra gli altri.Ha gia

vinto il campionato con  la Gioiese disputando due campionati in C Dil e siamo certi che voglia vincere ancora.


Emanuele Gallo detto Manù:Anche Manù fa parte di quel nucleo di atleti che ha gia vinto questo campionato in canotta Gioiese.Ingaggiato per sostituire l’americano Balliro ha recuperato pian piano la forma fisica che non è certo quella di una decina di anni fa ma, sin da subito ha dimostrato di essere un vero “basketball player”.E’ un tiratore che non si ferma davanti a nulla.Le sue triple possono far male se entra in striscia non lo ferma più nessuno.I nostri utenti ricoderanno il grandissimo canestro da campo a campo siglato contro la Nuova Jolly.


James William Warwick: Ultimo innesto della Dirigenza Gioiese.Doveva essere un ulteriore innesto per sopperire alla partenza del bravo Balliro si è trasformato in una pedina duttile.Non è certamente un tiratore.Parliamo di un grande atleta che salta, corre e difende come un “matto” all’occorrenza.Coach Ugo Latella ha trovato, praticamente un inglese alla “Giacomo Genovese”.Non vuole tanti palloni ma sa come catturarli e trasformarli in giochi positivi.Si è integrato alla grande a Gioia Tauro.


Dario Dragna:Ala tutto fare della Cestistica Gioiese arrivato in estate da Palermo.Giocatore totale e moderno molto alto abituato a giocare lontano da canestro.Ha giocato una buona stagione conquistando la fiducia del coach grazie a tanta continuità.Gli angoli e le triple sono la sua specialità soffre al rimbalzo specialmente difensivo.Ha giocato la B Dil a Palermo e sembra avere grande voglia di ritornare nel basket che conta grazie ad una carta d’identità giovanissima.


Leandro Faranna:In gara uno di campionato riuscì a far vincere la sua Cestistica bloccando il faro della Vis, Billy Fall.Difesa forte con il senegalese incredulo della forza dell’argentino.Con il passare delle giornate ha perso un pò di voglia ed una “saudade” alla brasiliana lo stava spingendo assolutamente lontano dal roster Gioiese.L’intervento psicologico della Dirigenza Gioiese ha rimesso l’atleta sulla retta via pronto a giocarsi una finale importantissima dove dovrà dimostrare al 100% di non avere alcun rivale sotto canestro.


Gianni Vecchiet:Probabilmente la delusione della regular season della Cestistica.Aveva iniziato molto bene ma si è perso partita dopo partita.Un giocatore “involuto” che per mezzi e dati potrebbe diven

tare devastante in questo torneo.Se ritroverà la voglia di giocare, di vincere e di giocare di squadra potrebbe essere un acquisto in più per la Cestist

ica.

Ciccio Romeo:Sulla carta dovrebbe essere lui l’over a rimanere fuori dai giochi ma in una Serie di finale come questa, un gioiese doc abituato a questo tipo di sfide potrebbe senza dubbio giocare ed essere addirittura decisivo.Nella Serie contro Pianopoli di tre stagioni fa era “odiatissimo” dalla curva ospite per la grinta che ci metteva in campo.Giocherà? ce lo auguriamo!

UNDER

Enrico Mobilia:Ha giocato poco per la Cestistica usufruendo del doppio con la Viola. Si può definire insieme a Faranna il match-winner di gara uno in campionato.Sicuramente non giocherà gara uno per problemi fisici,chissà se lo ritroveremo più avanti nella serie.


Dario Scozzaro:Giocatore in crescita.Ha giocato una gran partita in gara due di semifinale al PalaPulerà e siamo certi che lo staff tecnico gioiese avrà fiducia in questo giovane che si è fatto le ossa tra “Audax” e Cestistica tra mille sacrifici.Potenziale incredibile ma ancora grezzo.Se è in giornata può diventare davvero importante.


Vincenzo Palumbo:Giovanotto faccia tosta di Gioia Tauro.Cambio degli esteri, giocatoregrintoso che ama questo tipo di sfide.La squadre crede in lui, lui quando sarà impiegato può diventare la rivelazione della serie.

Rosace,Favasuli e Maio:Probabilmente questi tre giovani si alterneranno nel ruolo di decimo uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons