Campobasso paga i Nas

 

 

Ecco il Comunicato

L’ASD MENS SANA CAMPOBASSO comunica, come annunciato ieri nel corso della Conferenza Stampa tenutasi nel Ristorante Pizzeria ‘Panorama’ della Nuova Comunità di Ferrazzano, di avere assolto al pagamento degli importi dovuti (premi NAS) alla Federazione Italiana Pallacanestro entro il termine previsto.

Attraverso questo impegnativo e oneroso adempimento federale è stata scongiurata l’estromissione dal campionato di DNB che avrebbe cancellato dal panorama cestistico nazionale la città di Campobasso.

Pertanto, domenica 27 novembre 2011 alle ore 18 nell’impianto di Rione Vazzieri la ITALCOM Mens Sana Campobasso affronterà, come da calendario, il Basket Scauri per la undicesima giornata di andata. Per l’occasione l’ingresso sarà gratuito.

Il merito di questa che deve essere considerata oltre che un atto di fede e di straordinaria passione verso questo sport, anche una autentica ‘impresa’, visti i riflessi che l’attuale crisi economica produce sul tessuto imprenditoriale italiano, va ascritto alla dirigenza biancoverde che ha voluto, con forza e responsabilità, dare seguito al progetto Mens Sana Campobasso.

La volontà di proseguire attraverso il basket nel radicamento tra le nuove generazioni della città e della regione di quei valori morali di cui la pratica sportiva è ricca, ha moltiplicato gli sforzi per continuare ad alimentare il progetto sportivo riuscendo a trovare le risorse economiche necessarie per onorare la scadenza federale.

La società, pertanto, ritiene doveroso ringraziare :

–              i massimi rappresentanti delle maggiori istituzioni pubbliche presenti sul territorio, in particolare la Regione Molise, per avere accolto l’invito a intervenire concretamente nell’azione di salvataggio con la speranza che il loro impegno si concretizzi nei termini e nei sostegni promessi (uno per tutti il Palazzetto di Selvapiana, inutilizzato da anni e che si non aspetta altro che diventi la casa dei biancoverdi, relegati a disputare un campionato di DNB in un impianto, quello di Rione Vazzieri, con requisiti attuali lontanissimi dagli standard richiesti)

–              i ragazzi del settore giovanile e le loro famiglie che animano quotidianamente le attività della Mens Sana Campobasso. In questi anni hanno giocato e portato sulle loro divise il logo e il nome della massima squadra della città, rappresentandoli con orgoglio e sentendosi parte attiva di una grande famiglia. Rappresentano il futuro di questa società per il quale è valsa davvero la pena continuare ad investire tempo e denaro;

–              i numerosissimi sportivi ed appassionati (da ogni posto del Molise e d’Italia) che in queste settimane hanno inviato attestazioni di stima e di incoraggiamento a proseguire il percorso virtuoso intrapreso e che con il loro conforto hanno dato una notevole spinta motivazionale;

–              in ultimo, un grazie a quanti esprimendo sempre e solo critiche verso questo sodalizio e chi vi opera, hanno sperato, rimanendo ufficialmente nascosti nel loro silenzio, che la Mens Sana Campobasso sparisse e con lei quanto di buono realizzato in questi anni di duro lavoro da parte di tanti uomini di sport. Il loro è stato e continuerà ad essere uno stimolo a migliorarsi e a migliorare le iniziative già intraprese e quelle ancora in fase embrionale che presto verranno alla luce.

Infine la società rivolge alla Federazione Italiana Pallacanestro e a suoi massimi rappresentanti (il Presidente Meneghin sarà a Campobasso il prossimo 9 dicembre) un sentito invito perché si proceda ad un cambio radicale del sistema attuale per l’incentivazione delle attività di base (è questo l’obiettivo dei Premi Nuovi Atleti Svincolati?) basato su un prelievo forzoso che rischia di fare implodere tutto il movimento cestistico nazionale sulle cui ceneri, solo perché troppo tardi, non crescerebbe un bel nulla!

Campobasso 25 novembre 2011

ASD MENS SANA CAMPOBASSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons