Catanzaro porta a casa i due punti

CATANZARO – Buona prova per la Planet Basket Catanzaro, targata Sfy per la stagione 2014-15, che nell’esordio stagionale in serie B conquista i primi due punti al cospetto di una degna cornice di pubblico. Festa giallo-rossa su cui però grava l’ombra della scomparsa dell’imprenditore Adriano Marani, ex main sponsor Assitur della Planet, in ricordo del quale tutto l’impianto osserva un minuto di silenzio prima dell’inizio della gara. Il primo quintetto della serie B è formato da Scuderi, Battaglia, Carpanzano, Sereni e Fall con Naso, Ippolito e Morici pronti in panca a dare man forte ai compagni. Solo rimandato il battesimo del parquet per Zofrea e Fratto. Vasto risponde con Di Pierro, Lagioia, Durini, Martelli e Mirone.

L’emozione iniziale vincola i giochi in campo. La partita è contratta, il punteggio stenta a decollare. Nei primi 20’ Catanzaro non riesce a costruire valide soluzioni dal perimetro (i giallo-rossi chiuderanno al 20’ con uno 0/9 da 3 pt); Vasto non si spinge oltre un 4/17 subendo però il gioco locale a rimbalzo e nelle conclusioni dalla media distanza. Abruzzesi avanti nei parziali, seppur con minimi allunghi, fino a metà della terza frazione quando con un 2-12 gli uomini di coach Di Salvatore fanno schizzare il proprio vantaggio in doppia cifra (30-42). Bravi i giallo-rossi ad avere pazienza imbastendo una gestione della partita più oculata rispetto agli avversari. Un filotto di triple a cavallo tra terzo e quarto periodo hanno consentito ai padroni di casa di recuperare il gap e portarsi avanti. Protagonista il giovane Carpanzano che dapprima accorcia sul finale del terzo quarto (due triple, la seconda delle quali allo scadere per il 43-47 del 30’), poi rientra dalla panchina ancor più ispirato continuando ad insaccare tiri dalla distanza. Idem per Naso che reinventandosi three-pointer lascia spiazzata una difesa avversaria che in questi frangenti ha subito molto la velocità e il predominio del reparto lunghi catanzarese. Annichiliti, gli ospiti non sono stati più in grado di rientrare in partita consentendo alla Planet di scappare e chiudere l’incontro con un +12 finale (72-60).

Primi due punti portati a casa anche se – afferma coach Tunno a fine partita – c’è ancora molto da lavorare limando delle espressioni di ingenuità in campo che in altre situazioni potrebbero rivelarsi determinanti, stasera però non posso che essere soddisfatto.

Questi gli altri risultati della 1^ giornata della serie B – girone D: Geofarma Mola – Il Globo Isernia 64-50, BCC Agropoli – Soavegel Francavilla 95-59, Nuova Pall. Monteroni – Pall. Pescara 75-77, Ambrosia Bisceglie – Nuova Aquila Palermo 79-72, Romano Group Venafro – Duesse Martina Franca 74-75, Casa Euro Taranto – S. Michele Maddaloni 64-63.

 

SFY PLANET CATANZARO – BBC VASTO 72-60

(13-15, 28-30, 43-47)

CATANZARO: Fratto ne, Carpanzano 14, Battaglia 6, Naso 7, Ippolito, Zofrea ne, Scuderi 16, Sereni 8, Morici 5, Fall 16. Coach: Tunno

VASTO: Di Pierro 8, Antonini, Di Tizio 3, Ierbs, Durini 6, Martelli 14, Cordici, Lagioia 13, Mirone 16. Coach: Di Salvatore

ARBITRI: Giuseppe Scarfò di Palmi (RC) e Francesco Praticò di Reggio Calabria.

 

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Planet vicina alla famiglia Marani,il comunicato

Stamattina ci ha lasciato il dott. Adriano Marani, cinquantacinquenne Presidente del gruppo Assitur, uomo indissolubilmente legato alla grande famiglia dello sport catanzarese ed al basket in particolare. É volato via improvvisamente ed il destino beffardo ha voluto che lo facesse proprio la domenica nella quale la squadra di pallacanestro, che ha contribuito in prima persona a rendere grande, si appresta a cominciare una nuova avventura in serie B. Adriano, uomo brillante sempre pronto a raggiungere orizzonti inaspettati, ha dato veramente tanto per la palla a spicchi giallorossa. Ci ha creduto in tempi non sospetti, ha legato il suo marchio di successo alla squadra facendo di questo binomio una garanzia di qualità e vittorie. Campione dell’imprenditoria, ha dimostrato che la differenza tra crescere e fallire, anche nel profondo sud, la fanno le idee, il coraggio, l’amore per il lavoro, l’onestà. Il dott. Marani, profondo amante di Catanzaro, ha contribuito sino all’ultimo dei suoi giorni a provare a rendere migliore la nostra città. Stamattina il suo cuore generoso e grande lo ha tradito, lasciando volti sgomenti, occhi lucidi ed increduli in ogni persona che ha avuto la fortuna di incrociarne il cammino. Un pezzetto di noi se ne va via con lui, per sempre legato al suo rassicurante sorriso sornione, alle sue esultanze piene di vita a pochi centimetri dal campo di gioco. Il pensiero più caro é rivolto alla famiglia Marani, alla quale la società tutta si stringe in un abbraccio silenzioso. Giacché non esistono parole che possano colmare il vostro dolore, proveremo a starvi vicino onorando la figura di un uomo speciale in ogni modo, dedicando ogni canestro, ogni sforzo, ogni applauso della stagione al suo ricordo commosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons